you reporter

Lendinara

Studenti nei luoghi della Resistenza

I migliori allievi della scuola media Mario hanno fatto visita alla casa dei fratelli Cervi.

Studenti nei luoghi della Resistenza

Ventotto alunni della scuola secondaria di primo grado Mario di Lendinara insieme alla sezione lendinarese dell’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti sono andati a visitare Casa Cervi a Reggio Emilia.

I ragazzi sono stati accompagnati da tre docenti, Jenny Furini, Alberto Scarazzati e Marta Zerbinati, dai componenti dell’Anppia e dall’amministrazione nel luogo dove ha abitato la famiglia Cervi. Sette dei nove figli di Alcide e Genoeffa, animati da un forte sentimento antifascista, nel 1943 sono stati uccisi nel poligono di Reggio Emilia per rappresaglia dai fascisti, che poi ne hanno taciuto il nome per non alimentarne la fama.

La visita, come ha ricordato il sindaco, è un evento che annualmente l’amministrazione ripropone insieme alla scuola proprio per la sua importanza educativa, “anche per l’incontro di generazioni diverse con i componenti dell’Anppia”. Grande soddisfazione del primo cittadino per la preparazione dei ragazzi, che, ha aggiunto, “hanno fatto fare bella figura alla città e hanno capito il senso del grande tema della memoria, toccandone i luoghi che spesso sono più significativi delle parole sui libri”.

La visita è poi proseguita a Modena, nella chiesa di San Gemignano, dove gli alunni hanno trovato un pezzo della loro città: nel duomo, infatti, è presente un affresco attribuito a Cristoforo Canozi da Lendinara, che è stato illustrato da Nicola Gasparetto, coordinatore della biblioteca.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl