you reporter

La vostra Voce

Badia Polesine, si vive bene e non manca niente

Viaggio tra le edicole della città di Badia. Residenti soddisfatti, unica tirata d'orecchie agli amministratori: la manutenzione stradale.

Il viaggio a Badia Polesine de "La vostra Voce" prosegue nel centro, chiacchierando con i cittadini davanti alle quattro edicole cittadine.

A partire da quella più periferica, in via Cappuccini accanto al passaggio a livello, gestita dal 2004 da Giuseppe Previato. "Dopo una esperienza a Rovigo, ho rilevato questa edicola e tabaccheria. E l'impegno è davvero tanto".

Spostandoci verso il centro di Badia, passando il fatidico Adigetto, si entra in piazza Marconi e qui c'è il chiosco di Rosa Marini, una signora di Castelbaldo. "Sono 14 anni che gestisco l'edicola, prima era di mio marito, alla sua scomparsa ho deciso di portarla avanti io: devo dire che Badia è davvero una città ospitale".

Quattro passi e si arriva all'altra piazza di Badia, Vittorio Emanuele, dove c'è Stefania Rezzadore col marito Andrea a gestire l'altro chiosco, proprio all'ombra del teatro. "E' un lavoro che ci piace, è che manca il giorno di riposo..." scherza ma poi non troppo Stefania.

Riattraversando l'Adigetto, lungo via XX Settembre, si trova Marco Galvan, giovane edicolante che sei anni fa ha rilevato lo storico chiosco dove da piccolo andava a prendere giocattoli e figurine, trasformandolo - e trasferendosi - in una edicola tabaccheria molto più grande. "E presto diventerò anche biglietteria di treni e corriere" spiega Marco.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl