Cerca

Badia Polesine

Impianti sportivi, nuovo parcheggio

Il servizio è per chi usa le strutture di via Migliorini. E’ stato oggetto di dibattito in consiglio comunale

Impianti sportivi, nuovo parcheggio

A Badia Polesine sorge un nuovo parcheggio privato per i fruitori degli impianti sportivi di via Migliorini. A distanza di qualche settimana dalla sua realizzazione, della nuova area si è parlato anche durante la scorsa seduta di consiglio comunale. Pur trattandosi di un’iniziativa privata, l’operazione può essere definita come un assaggio di quella che sarà la realizzazione della nuova pista ciclabile che metterà in collegamento i due parchi della città, quello dedicato a Bruno Munari ed i giardini di via Foro Boario.

“L’intervento è stato realizzato dalla società calcistica Us Badia - ha specificato l’assessore ai lavori pubblici Fabrizio Capuzzo - su loro specifica richiesta fatta a fine settembre, come pure la recinzione che delimita il parcheggio. Si tratta dunque di un ambito privato e non di un’opera pubblica. Si precisa che nel piazzale è stata realizzata un’area da adibire a parcheggio per soli fruitori dei campi sportivi, non è quindi un’area pubblica da sottoporre a standard urbanistici”. A partire da queste premesse, l’esponente della giunta guidata da Giovanni Rossi ha fatto sapere che l’intervento costituisce una piccola parte del progetto per la futura realizzazione del percorso ciclo pedonale. “L’opera rientra comunque nel progetto della pista ciclabile – ha continuato Capuzzo - il cui onere per la sua realizzazione spetta al Comune, in cambio della cessione gratuita, da parte dell’istituto Caenazzo, dell’area in cui sorgerà la pista ciclabile”.

A portare all’attenzione del consiglio il parcheggio costruito di recente era stata un’interpellanza del consigliere Mauro Toso di Adesso Badia, preoccupato per la creazione di “un nuovo carico veicolare nella strada pubblica comunale non indifferente, con possibile pericolo alla pubblica incolumità sia nei confronti dei pedoni che transitano lungo i giardini che dei veicoli che transitano lungo la via”.

"L’area può ospitare circa una ventina di posti auto - ha precisato l’assessore ai lavori pubblici - ovvero possono essere posteggiati lo stesso numero di mezzi che prima parcheggiava lungo la strada di accesso ai campi. Non verrà quindi creato nuovo carico veicolare nella strada pubblica comunale, e si esclude che l’opera possa determinare un possibile pericolo per la pubblica incolumità, in quanto l’accesso è da strada privata e non direttamente da quella pubblica. Sarà eventualmente la società di calcio a posizionare dei cartelli per sottolineare che si tratta di un parcheggio privato”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy