you reporter

La dichiarazione

"Il pandoro? E' senz'anima e pure pesante"

Lo dice in radio il ministro della Salute, Giulia Grillo, screditando il dolce tipico del Veneto, e pure un mondo industriale che produce milioni di pezzi ogni Natale

"Il pandoro? E' senz'anima e pure pesante"

20/12/2018 - 23:58

Quando si dice che uno perde un'occasione stare zitto...

"Tra panettone e pandoro preferisco il primo tutta la vita, perché il pandoro, diciamolo, è senz’anima...".

Non è la solita chiacchiera da bar, anche perché a parlare, ospite di Un Giorno da Pecora su Rai Radio1, è il ministro della Salute, Giulia Grillo. "Il pandoro? E' come il Pd, trasparente, senza sostanza. Che quando lo mangi ti rimane un po’ pesante...".

Una dichiarazione decisamente fuori luogo, tantopiù nell'anno in cui la storica azienda veronese Melegatti è uscita da una crisi che l'aveva portata alla chiusura. Una crisi con i lavoratori che si sono dati il cambio, nei mesi di stop della fabbrica, per salvare il "lievito madre" dello storico pandoro. E una crisi che ha visto quest'anno la Melegatti rinascere, anche se è riuscita a mettere sul mercato solo mezzo milione di pezzi, che stanno andando a ruba.

Oltre allo sgarbo a quella che è una tradizione veneta, è anche un autogol dal punto di vista del rapporto con le imprese (le più importanti sono proprio in Veneto, con Badia presente alla grande su mercato) visto che per questo Natale è prevista una produzione di oltre 100 milioni di pezzi tra panettone e pandoro, per un valore che supera i 600 milioni di euro.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Angelo neroblu

    21 Dicembre 2018 - 09:09

    Usare il cervello è una opzione per qualcuno, soprattutto per questa gente

    Rispondi

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl