you reporter

Lendinara

“Un patrimonio da valorizzare”

In particolare, le tre storiche unità di misura in metallo sotto i portici del palazzo del Municipio

“Un patrimonio da valorizzare”

05/12/2019 - 22:20

I consiglieri di Alternativa Civica Denis e Federico Sambinello hanno proposto una mozione per valorizzare il patrimonio storico e culturale della città. Sotto i portici del palazzo del Municipio, infatti, sono presenti tre unità di misura in metallo che raffigurano le tre unità di misura standard “padovana, ferrarese e polesana” adottate nei secoli passati, per determinare la lunghezza commerciale delle fascine da ardere. La richiesta dei consiglieri è proprio quella di valorizzare in città non solo il patrimonio artistico, ma anche quello commerciale, di cui queste tre barre sono un esempio, attraverso un cartello didascalico.

“Prima dell’introduzione del metro come unità di misura standard, avvenuta nella Francia rivoluzionaria il 26 marzo 1791 - precisa la mozione - ciascuna città era dotata delle proprie unità di misura di peso, lunghezza, misura dei terreni e capacità dei liquidi. Questo fenomeno in Italia fu particolarmente longevo a causa delle identità locali e cittadine particolarmente radicate fin dal Medioevo, delle rivalità campanilistiche tra città confinanti e soprattutto della frammentazione politica in numerosi piccoli stati: l’adozione del sistema metrico decimale venne infatti ratificata per legge soltanto nel 1861 dopo la proclamazione del Regno d’Italia, ma si dovette aspettare fino al 1877 per disporre di tabelle ufficiali di conversione. Questo generava ovviamente grosse difficoltà in vari campi tra cui ad esempio il commercio di beni e derrate come tessuti, vino, grano, olio e materiali per l’edilizia (coppi o mattoni); la compravendita dei terreni, i rilievi topografici e catastali, la costruzione di strade e ferrovie e ovviamente la ricerca scientifica e la condivisione del sapere. Anche una semplice trattativa commerciale tra città confinanti richiedeva infatti l’uso di tabelle di conversione e strumenti di misura generalmente poco precisi o addirittura falsificati per trarne vantaggio. Per risolvere almeno in parte questo problema numerose città si dotarono di campioni di misura ufficiali esposti nei luoghi di mercato o su edifici particolarmente significativi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl