you reporter

Lendinara

Rotary Club, solidarietà per il bimbo

Regalato uno smartphone di ultima generazione con un’app per controllare i parametri della malattia

Rotary Club, solidarietà per il bimbo

Binomio inscindibile, quello tra Rotary Club e solidarietà. E lo ha dimostrato ancora una volta sul territorio il Rotary club Badia-Lendinara-Alto Polesine, che non si è tirato indietro di fronte a una richiesta di aiuto. Questo ha voluto precisare il presidente del club Martino Beggio, che lo scorso giovedì è passato proprio a Lendinara insieme all’avvocato Rodolfo Lorenzoni. Non una visita di piacere, o almeno non solo, ma un aiuto concreto che ha permesso di consegnare a una famiglia con figlio diabetico un sistema di controllo da remoto dell’insulina.

Grazie alla sensibilità e l’intraprendenza di due rotariani lendinaresi, infatti, è stata intercettata la necessità concreta di questa famiglia, ed è stato possibile mettere in moto una sinergia con un’azienda locale per donare alla famiglia di un bimbo di appena tre anni, affetto da diabete di tipo 1, un cellulare di ultima generazione grazie al quale, con un’apposita applicazione, è possibile vedere costantemente i dati trasmessi dall’infusore installato nel bambino e quindi intervenire prontamente, se necessario, per regolare il dosaggio insulinico. In sostanza si tratta di un sofisticato sistema di controllo da remoto che consente alla mamma di monitorare il figlio da casa lasciandolo finalmente qualche ora in più a scuola con gli altri compagni.

Il diabete di tipo 1 è infatti una malattia autoimmune che condiziona pesantemente la qualità della vita, poiché necessita di un dosaggio pressoché costante dell’insulina. In questo momento il sistema più avanzato per il controllo del diabete è costituito da un microinfusore insulinico, un piccolo dispositivo portatile che, tramite un set infusionale e un ago-cannula, somministra insulina ad azione rapida 24 ore su 24. L’applicazione, utilizzabile con lo smartphone donato dai fratelli Enrico e Roberto Padovan di Lendinara, semplifica la gestione del monitoraggio consentendo di condividere in qualsiasi momento le informazioni necessarie per calibrare il controllo insulinico. “E’ uno strumento utilissimo per il controllo del sensore indossato da mio figlio, potendo così tempestivamente intervenire per il necessario trattamento farmacologico in caso di necessità”, ha commentato commossa la mamma che, insieme al marito, ha ringraziato chi le ha permesso di avere questo importante strumento.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl