you reporter

LENDINARA

Non è mai tardi, per un po' di sana movida

Un progetto per la mobilità e l'esercizio fisico degli anziani

Non è mai tardi, per un po' di sana movida

Casa Albergo per Anziani si propone, non solo come struttura residenziale, ma come un vero e proprio “Centro di Servizi” aperto alla comunità locale, in grado di rispondere ai bisogni delle persone che vivono nel territorio, facendosi promotore di una cultura rivolta a favorire stili di vita corretti, a contrastare la sedentarietà e l’insorgenza di malattie cronico-degenerative ed a promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale. Lo spiega la nota stampa della struttura, nel dare conto di un nuovo progetto.

"In questo senso - prosegue infatti la nota - dal mese di ottobre 2019 è stato avviato il progetto 'Movida 2.0' -  Movimenti adattati per gli Anziani 2.0, che, attraverso la collaborazione di Casa Albergo per Anziani con il Dipartimento di Medicina dello Sport dell’Università di Padova, e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, propone, alle persone ultra sessantacinquenni del territorio, interventi finalizzati all’incremento del benessere fisico, in termini di aumento della forza muscolare, energia ed equilibrio, e di diffusione di una cultura del benessere fisico e mentale, promuovendo il concetto di invecchiamento attivo attraverso una attività fisica strutturata e regolare". 

I partecipanti sono circa 50 persone, residenti nel territorio, tutti motivati ed assidui nella loro presenza, seguiti dagli istruttori Greta e Nicolò; ed i risultati non si sono fatti attendere. A gennaio 2020 è stato svolto anche un apposito seminario, condotto da Marco Bergamin, docente e ricercatore dell’Università di Padova, per ribadire l’importanza dell’attività fisica e della sua perseveranza, mostrando ai partecipanti, con grande soddisfazione dei presenti, che si sono sentiti ancora più motivati, i progressi conseguiti con la partecipazione alla prima fase dell’iniziativa, emersi dall’analisi dei test loro somministrati. Questo, dal punto di vista pratico, consentirà di mantenere o recuperare capacità come quelle di essere in grado di indossare calze, pantaloni, aprire una bottiglia ed altre semplici necessità quotidiane, che molto spesso si danno per scontate

"Non è mai troppo tardi per iniziare a muoversi - dice la nota stampa della struttura - È ancora possibile, per tutte le persone che vogliano intraprendere questo percorso, iscriversi per partecipare alle attività che proseguiranno fino al prossimo mese di luglio".

 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl