you reporter

IL PROGETTO

I vecchi banchi non saranno buttati

La splendida idea dello spazio di coworking: “Dateli a noi, facciamo una classe open air”

I vecchi banchi non saranno buttati

“Nessun banco è abbastanza vecchio per non avere una seconda vita”, è la sfida che in questo primo giorno di scuola lo spazio di coworking WakeHub di Lendinara ha lanciato alle scuole. “Se il vostro istituto scolastico sta procedendo alla sostituzione dei banchi, noi abbiamo un progetto di recupero”.

E’ Stefano De Stefani, della cooperativa Il Raggio Verde, che si occupa della gestione dello spazio di lavoro in via Caduti del Lavoro 33, a dare qualche indicazione. “La raccolta è limitata ai banchi e alle sedie delle scuole secondarie. Stiamo valutando la fattibilità di un'aula outdoor utilizzando vecchi banchi opportunamente trattati in laboratori di recupero da realizzarsi nel corso dell'anno. L'obiettivo è quello di raccogliere una trentina di pezzi di taglia medio-grande (monoposto o biposto, da utilizzare comunque in modalità monoposto)”.

Un’idea innovativa e quanto mai sul pezzo, in questo periodo che ha messo in discussione non solo la didattica tradizionale, ma anche le aule scolastiche così come le abbiamo sempre vissute. “Il progetto è ancora in progress – assicura De Stefani, che continua a dare vita a idee nuove e innovative – con l'idea di proporre la collocazione dell'aula nel retro dell'immobile di WakeHub, in un nuovo allestimento da accordare con il Comune nei prossimi mesi”.

A giugno infatti aveva avuto grande successo un’altra iniziativa promossa da WakeHub, “Foto di classe”, un’idea simpatica e positiva per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado per rivedersi un’ultima volta per la propria foto di fine anno, in presenza, davanti al murales “Costruirò qualcosa” dello street artist Tony Gallo.

Ben 28 i gruppi classe che hanno risposto con entusiasmo all’iniziativa, per un totale di oltre 500 bambini e ragazzi, a realizzare una storica foto con e senza mascherina, in tutta sicurezza grazie al prezioso aiuto della Protezione civile e agli scatti di Andrea Verzola, coworker di WakeHub.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl