you reporter

IL RICONOSCIMENTO

Premio Balzan, ecco i vincitori

Sono Susan Trumbore, Jean-Marie Tarascon, Joan Martinez Alier e Antônio Cançado Trindade

Premio Balzan, ecco i vincitori

Annunciati i nomi dei vincitori dei prestigiosi Premi Balzan per l’anno 2020. La Fondazione Internazionale Premio Balzan, ente collegato a Badia Polesine dalla figura di Eugenio Balzan, giornalista ed imprenditore badiese poi trasferitosi in Svizzera, ha comunicato i vincitori dei quattro Premi, secondi solo al Nobel, lo scorso lunedì, nella Sala Buzzati della Fondazione Corriere della Sera a Milano. I vincitori, che quest’anno, dato il momento storico, sono stati annunciati in una diretta streaming anziché con la tradizionale cerimonia, sono stati resi noti dal presidente del Comitato generale Luciano Maiani, con il presidente della Fondazione Balzan “Premio” Alberto Quadrio-Curzio. Ad aggiudicarsi il Premio sono Susan Trumbore (Germania/Usa, Max Planck Institute für Biogeochemie - Jena, per la dinamica del sistema Terra); Jean-Marie Tarascon (Francia, Collège de France - Paris, per sfide ambientali: scienza dei materiali per le energie rinnovabili); Joan Martinez Alier (Spagna, Universitat Autonoma de Barcelona, per sfide ambientali: risposte dalle scienze sociali e umane) e Antônio Augusto Cançado Trindade (Brasile, Universidade Federal de Minas Gerais - Belo Horizonte, per diritti umani).

“Quest’anno - ha dichiarato il presidente del Comitato generale premi Luciano Maiani – Il Premio Balzan ha pienamente raggiunto uno dei suoi scopi fondamentali di integrare in una prospettiva interdisciplinare gli studi e le ricerche più promettenti nelle tematiche più attuali. Esprimo la grande soddisfazione del Comitato per la scelta di quattro illustri premiati che si distinguono non solo per la profondità delle ricerche e intuizioni, ma per il loro sguardo rivolto al futuro lavorando sui maggiori problemi che sta affrontando oggi l’umanità”.

Il valore di ciascun premio è di 750mila franchi svizzeri, poco meno di 700mila euro. La metà di ciascun premio dovrà finanziare progetti di ricerca. Il 19 novembre, invece, avverrà la cerimonia di consegna dei premi, programmata a Roma alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Infine, a conclusione degli annunci, il presidente del Comitato generale Premi Luciano Maiani ha comunicato le discipline che verranno premiate il prossimo anno, a cui andrà sempre una somma di 750mila franchi svizzeri. Si tratta di Studi sull’olocausto e sul genocidio; Arte e archeologia del vicino oriente antico; Microbioma in salute e in malattia; Gravità: aspetti fisici e astrofisici.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl