you reporter

LENDINARA

Finalmente si parte con gli aiuti alle attività commerciali

Severo confronto in consiglio comunale, intanto, sull'attuazione del programma

Finalmente si parte con gli aiuti alle attività commerciali

Si è discusso molto nel corso dell’ultimo consiglio comunale in merito all’aggiornamento del Documento unico di programmazione. Non solo la minoranza si è trovata a sottolineare alcune questioni, ma anche un elemento della maggioranza, il consigliere Loris Tietto, che ha ripercorso i risultati ottenuti nell’ambito dei vari assessorati con qualche sottolineatura.

Un appunto che avrebbe trovato probabilmente riscontro nella mozione richiesta dal gruppo di minoranza Alternativa civica, rinviata su richiesta della maggioranza, in cui si chiedeva di fare il punto sullo stato di attuazione dei programmi, come previsto dallo statuto comunale, e di esprimere un voto sull’operato di ogni assessore.

Una discussione interessante soprattutto per il probabile rimpasto di giunta, al vaglio della maggioranza. Il Dup è stato illustrato dall’assessore al bilancio Guglielmo Ferrarese, che ha ricordato come ci fosse stata un’approvazione in itinere nel mese di aprile, dopo la quale il Comune è stato destinatario di diversi contributi e finanziamenti come il fondo nazionale bonus alimentari per l’emergenza di 72mila euro, il contributo della Fondazione Cariparo di 43mila euro per il progetto Aiutiamoli a ripartire, una parte destinato alla Casa albergo, una parte alla vigilanza scolastica e una parte per calmierare le rette dei centri estivi, oltre a un contributo di 60mila euro per le attività produttive.

Il gruppo di minoranza Alternativa Civica ha però rilevato come nel documento manchino tutte le delibere e mozioni approvate dal consiglio comunale, che non vengono portate avanti e finiscono in un nulla di fatto.

"Non si hanno notizie - ha rincarato la dose Tietto - della semplificazione territoriale, del controllo del vicinato, del piano del traffico. Inoltre nel Dup mancano tutte le proposte di delibera e mozioni approvate dal consiglio comunale, per questo chiedo di integrarlo. Lendinara ha bisogno di più sprint e spero che la giunta recepisca quest’esigenza".

Confuso Ferrarese, che ha precisato "non si capisce più dove sta la maggioranza e dove la minoranza", mentre il sindaco Luigi Viaro ha precisato come, nonostante le difficoltà anche burocratiche "la città non è ferma, la Giunta non sta deliberando solo feste e non è seduta".

Ha rassicurato un po’ il consiglio, invece, la definitiva partenza del bando per l’aiuto alle attività locali chiuse durante il Covid, che era stato approvato ma ancora non operativo a causa di un malfunzionamento della piattaforma online, come ha precisato Ferrarese.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl