you reporter

SICUREZZA

Sagliocco è la nuova guida dei vigili di Badia

Rossi: “Sostituirà Trevisan. Faremo qualche mese di prova, poi decideremo se continuare”

Sagliocco è la nuova guida dei vigili di Badia

Nuovo comandante per la Polizia locale di Badia Polesine. Sarà Luigi Sagliocco, 61 anni di Legnago il successore di Silvio Trevisan, l’ormai ex guida della Polizia locale badiese che lascia il comando altopolesano dopo un anno esatto dal suo arrivo. E’ arrivata un po’ come un fulmine a ciel sereno la novità che ha fatto capolino nel corso della riunione di consiglio comunale di venerdì sera.

L’assessore alla Viabilità Fabrizio Capuzzo, rispondendo in merito all’interrogazione sulle modifiche del parcheggio riservato alle persone disabili di piazza Garibaldi presentata da Manuel Berengan di Adesso Badia, ha annunciato l’imminente arrivo di una nuova figura alla guida del comando al piano terra del Municipio. “Silvio Trevisan era in servizio fino allo scorso 30 settembre – ha spiegato l’esponente della giunta – con una presenza di 12 ore settimanali. Sarà sostituito a tempo pieno da un altro comandante, che entrerà in servizio il 15 ottobre”.

A dare qualche anticipazione in più rispetto a questa importante novità è stato, a margine dell’assemblea cittadina, il sindaco Giovanni Rossi, che ha comunque confermato quanto riportato poco prima dal delegato alla Viabilità. “Fra qualche giorno avremo un nuovo comandante – le parole del primo cittadino – si tratta di Luigi Sagliocco, di Legnago, che è stato alla guida del comando di Nogara. La convenzione con il Comune di Polesella e quindi con il precedente comandante si è conclusa lo scorso 30 settembre, ma abbiamo preferito non continuare su questa strada. Badia Polesine è una realtà piuttosto importante che ha bisogno di un comandante che sia molto presente sul territorio: con Silvio Trevisan non c’era questa prospettiva, per cui abbiamo ritenuto di non dare seguito alla convenzione. Il nuovo numero uno sarà invece qui a tempo pieno, faremo qualche mese di prova, alla fine dei quali decideremo se continuare o meno”.

Per quanto riguarda invece la questione sollevata dalla minoranza, l’assessore Capuzzo ha spiegato che il parcheggio riservato ai disabili è stato sì sostituito con uno dedicato alle forze di polizia, ma solo per poco tempo ed in via sperimentale, per cercare di trovargli una migliore collocazione. “A seguito della modifica si sono riscontrate diverse problematiche dovute agli spazi – ha spiegato Capuzzo - pertanto è stato necessario il ripristino del posteggio nello spazio in cui era collocato precedentemente, in quanto non è stato possibile trovare una posizione alternativa”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl