you reporter

POLIZIA LOCALE

Un comandante a tempo pieno

Accolto e presentato in sala consiliare Luigi Sagliocco, che sarà alla guida di cinque agenti

Un comandante a tempo pieno

Turni serali, decoro urbano e contrasto all’incuranza delle regole tra gli obiettivi posti dall’amministrazione al nuovo comandante Luigi Sagliocco, arrivato giovedì nel Comune badiese ed accolto ieri dal sindaco in sala consiliare. Sagliocco, precedentemente impegnato a Nogara, sarà il primo dopo diversi anni a guidare il comando di piazza Vittorio Emanuele II a tempo pieno.

“Abbiamo investito sul corpo di polizia locale a differenza della precedente amministrazione, di cui sono orgoglioso di aver fatto parte - le parole del sindaco Giovanni Rossi - abbiamo preferito investire su cinque nuovi agenti, a cui poi ho fatto seguire una persona che potesse dedicare loro il tempo che meritano, perché cinque persone vincitrici di un concorso, per diventare dei bravi operatori, hanno bisogno di esperienza, volontà ed una guida. È quindi doveroso ringraziare Silvio Trevisan per ciò che ha fatto, e ribadisco che non è più con noi non perché non ci fosse la volontà di trattenerlo, ma perché c’era la necessità di avere un comandante a tempo pieno, cosa che a Badia non accadeva da 8 anni. In campagna elettorale abbiamo parlato di sicurezza, e secondo me si fa anche assumendo un corpo di polizia locale con un comandante a tempo pieno, oltre che investendo oltre 300mila euro sulla videosorveglianza. Ci è voluto un po’ di tempo, ma il bilancio è quello che è, e se ora siamo in grado di avere sei vigili vuol dire che, dopotutto, qualcosa su questo fronte è migliorato: è stata una scelta politica”. Il sindaco ha poi passato in rassegna alcuni aspetti su cui il nuovo comandante si dovrà concentrare.

“Risolvere l’‘anarchia’ che si è costruita in questi anni nel nostro territorio - ha puntualizzato il primo cittadino - verificare gli eventuali problemi tecnici e sapere quello che succede in città; tenere sotto controllo la situazione del decoro urbano e segnalare le criticità agli uffici comunali competenti; controllare la velocità dei veicoli e del rispetto del divieto sulle riviere per i mezzi pesanti; ed infine, ora che il comando ha diverse risorse, pianificare dei turni serali, che in questo momento aiuterebbero a fare anche un po’ di presidio anti Covid. Mercoledì prossimo ho già organizzato una riunione con tutti i responsabili comunali per far loro conoscere il nuovo comandante e condividere con loro gli obiettivi su cui lavorare”.

“Sono arrivato ieri (giovedì, ndr) ed ho subito avuto cura di presentarmi a tutti gli uffici comunali - ha detto invece il nuovo comandante - rendendomi disponibile affinchè venga assicurato il buon andamento della pubblica amministrazione, e per questo c’è bisogno della collaborazione di tutti. La prima impressione è che c’è molto lavoro da fare, forse più di quello che immaginavo: è stato fatto un ‘reset’ al comando di polizia locale ed infatti, oltre a me, ci sono cinque agenti assunti da poco. Ci sono poi tante incombenze amministrative da ufficio che limitano la presenza degli agenti sul territorio, per cui vedremo se si riuscirà ad alleggerire il carico di questo tipo di lavoro. Posso comunque assicurare che mi impegnerò al massimo e ringrazio il sindaco per aver riposto in me la sua fiducia”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl