you reporter

BADIA POLESINE

Polizia locale: più giovani, armati e “rinnovati”

Il 2020 è stato l’anno della “rivoluzione” in comando: nuova guida e tanti miglioramenti

Polizia locale: più giovani, armati e “rinnovati”

Tra cambi di vertice e nuovi acquisti, il 2020 è stato un anno decisamente impegnativo per la Polizia locale badiese. Nonostante l’annata da poco conclusa sia stata particolarmente difficile a causa dell’avvento della pandemia, per il comando al piano terra del Municipio di piazza Vittorio Emanuele II il 2020 è stato un periodo di grande rinnovamento e novità.

A cominciare dal cambio avvenuto in capo al comando, che dallo scorso ottobre è guidato da Luigi Sagliocco, il quale è andato a sostituire Silvio Trevisan dopo circa un anno dal suo approdo a Badia.

Il nuovo comandante, giunto alla Polizia locale badiese grazie ad una convenzione con il Comune di Nogara, con una recente delibera approvata dalla giunta è stato confermato come responsabile della Polizia locale fino al prossimo 28 febbraio.

Il 2020, inoltre, ha visto la sostituzione dell’intero corpo di vigili in servizio: ad inizio anno c’è stata la prima assunzione, a cui ne sono seguite, dopo alcuni pensionamenti e trasferimenti, altre tre nel mese di luglio e un’ultima a Settembre, per un totale di cinque nuovi agenti.

Oltre ai nuovi “acquisti” in fatto di personale, però, ci sono pure quelli inerenti alla strumentazione in dotazione al comando, che ha pure visto un rinnovamento nel corso degli ultimi mesi, in particolare durante il periodo in cui la Polizia locale era guidata da Silvio Trevisan.

L’ex comandante, infatti, ha ritenuto necessario procedere ad una maggiore informatizzazione dell’attività di controllo del territorio e in particolar modo del sistema di verbalizzazione su strada, compresa la redazione dei preavvisi, per questo ha proceduto ad acquisire un nuovo gestionale al fine di ottimizzare l’attività del personale e velocizzare le procedure di verbalizzazione.

Sempre allo stesso scopo, sono stati acquistati anche stampanti e un tablet da utilizzare su strada, mentre l’assunzione di nuovi agenti ha determinato alcune spese per poter provvedere alle loro uniformi.

Infine, sempre tenendo in considerazione il completo rinnovo dei vigili in servizio, nel 2020 si è potenziato l’aspetto legato alle armi in dotazione al comando, iniziando con il settaggio di nuovi codici relativi al sistema di allarme in funzione nel locale armeria. È poi stata prevista una formazione dei nuovi agenti per l’uso delle armi con esercitazioni a fuoco, ed infine si è provveduto ad un accurato controllo e pulizia delle armi in dotazione, dai quali è emerso il bisogno di procedere alla sostituzione di alcune parti usurate e altre non perfettamente funzionanti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl