you reporter

BADIA POLESINE

Il Pd: "Assurdità sul finanziamento al museo"

La nota del direttivo

Il Pd: "Assurdità sul finanziamento al museo"

07/03/2021 - 11:06

"Dopo la passerella notturna 'sgarbiana' ora sembra che il finanziamento del nostro Museo sia arrivato 'magicamente' sul tavolo del Premier Draghi, sempre grazie al nostro super ViceSindaco/Onorevole Giacometti". Il Partito Democratico di Badia Polesine, però, ritiene che le cose non stiano esattamente così e lo spiega con una nota stampa.

"Capiamo la necessità di emergere, specie ora che la Lega ha avuto nuovamente accesso alla 'stanza dei bottoni' a Roma - prosegue infatti la nota - ma addirittura arrivare a fare queste sperticanti dichiarazioni ci sembra onestamente troppo.
Cominciamo dal ribadire che questo finanziamento, che sta subendo un iter eccessivamente lungo (e su questo possiamo essere d’accordo), viene sbandierato come conquista politica dei verdi nostrani, quando in realtà sta seguendo un normale iter burocratico previsto dal Ministero".

"Ora che l’onorevole annuncia la prossima firma di Draghi dimentica (diremo volutamente visto che la maggioranza precedente aveva in seno l’acerrimo Pd) che la stessa pratica era già presente sul tavolo del Presidente Conte, quindi causa cambio della guardia a Palazzo Chigi, la pratica è ora passata nelle mani di Draghi, quindi meriti suoi personali non ne troviamo! Il finanziamento non arriverà per merito dell’Onorevole Sgarbi, lo stesso che ha votato contro la fiducia al nuovo Governo e che non può certo vantare chissà che crediti presso il nuovo Presidente del Consiglio".

"Poteva finire qui la vicenda? Assolutamente no! A questo teatro dell’assurdo, si aggiunge ora il neosottosegretario Bergonzoni, colei che non ha letto un libro negli ultimi 3 anni, e che ha ricevuto una nomina degna di nota. Ai badiesi chiediamo se sia credibile un Onorevole che agisce come un 'novello Andreotti' nelle stanze romane, quando nei 14 mesi di governo giallo-verde non ha portato a casa mezzo risultato, non riesce nemmeno a concludere il completamento di un cavalcavia vicino a casa sua, non ha contezza dei problemi del commercio locale, delle necessità dell’area produttiva ed ignori il concetto di sicurezza urbana".

"Quindi, tirando le somme, la Giacometti nulla ha prodotto in questi 3 anni e mezzo, ed è piuttosto esilarante che ci si appelli ad altri lidi, quando dovrebbe ben sapere che a breve sarà firmato il Dpcm di attribuzione dei finanziamenti concessi a cui seguirà la firma della convenzione. Possiamo dire di essere sorpresi? No! Dal 2018 il Polesine è sottorappresentato a Roma e non sta ottenendo nessun tipo di beneficio e questo 'buco nero' continuerà imperterrito fino alla fine legislatura dove, c’è da augurarselo, se il seggio polesano dovesse finire ancora in mano al
centrodestra, sia quantomeno rappresentato da una figura di ben altra caratura e spessore".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl