you reporter

LUSIA

Quando il paese venne cancellato

Una toccante cerimonia per commemorare le vittime del terrificante bombardamento.

Quando il paese venne cancellato

L’incertezza meteorologica non ha impedito a Lusia di commemorare il 76esimo anniversario del bombardamento aereo che distrusse il paese nel periodo della Seconda Guerra Mondiale. Una cerimonia avvenuta alla presenza di alcuni cittadini, delle autorità civili e militari, oltre alla rappresentanza di alcune associazioni di combattenti e reduci di guerra del territorio.

Inizialmente prevista nel parco delle Rimembranze di Lusia, la messa commemorativa del bombardamento del ponte sull’Agide del 20 aprile 1945 è stata invece celebrata domenica mattina nella chiesa della città a causa del tempo incerto, ma soprattutto per le basse temperature.

Dopo la messa non è mancato comunque un momento di omaggio e raccoglimento del sindaco di Lusia Luca Prando, del sindaco di Barbona Francesco Peotta oltre che del Presidente della Provincia di Rovigo Ivan Dall’Ara e del neo comandante dei carabinieri della stazione di Lendinara Gianluca De Venuto. Una corona d’alloro è stata depositata sui resti dell’antico campanile in onore delle 74 vittime di un bombardamento che rase al suolo la chiesa del vecchio nucleo cittadino oltre a gran parte di Villa Morosini di cui oggi resta la celebre torre, uno dei simboli della città di Lusia.

Da parte del sindaco di Lusia ai discorsi preparati è stata preferita l’immediatezza di un messaggio che ha come intento quello di parlare direttamente al cuore dei cittadini suscitando una riflessione sul presente. “Non ho preparato nessun discorso ufficiale - ha infatti esordito Prando - ma ho voluto proporre una considerazione ai miei concittadini. Anche oggi stiamo vivendo un periodo di ristrettezze, di vincoli e ci sembra che ci venga tolta la libertà e chiesti enormi sacrifici per rispettare queste regole minime, che non possono essere paragonate a quello che hanno dovuto fare e subire i nostri concittadini e connazionali durante la guerra per darci la libertà che abbiamo oggi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl