you reporter

CRAB

Festa e promessa: “Lavori al via”

L’assessore Capuzzo alla riunione di fine estate dell’associazione che ha sede alla Vangadizza

Festa e promessa: “Lavori al via”

14/09/2021 - 14:38

In attesa della ripresa dei restauri in abbazia, il Crab chiude la stagione estiva. La settimana appena iniziata dovrebbe essere quella giusta per la ripartenza dei lavori nel complesso abbaziale, che da inizio anno interessano anche la sede del Centro ricreativo anziani badiesi. L’attesa per il completamento degli interventi è tanta, soprattutto in considerazione dell’avvicinarsi della stagione fredda e della relativa impossibilità di continuare ad usufruire degli spazi all’aperto da parte dell’associazione, che spera quindi di poter presto tornare ad avere la disponibilità al 100% dei locali della Vangadizza.

Ad assicurare la ripresa delle opere già da questa settimana è stato l’assessore ai Lavori pubblici Fabrizio Capuzzo, che assieme al collega di giunta Stefano Segantin è stato sabato sera tra gli oltre 100 commensali della festa di fine estate organizzata dal Centro nel suo Giardino estivo.

“Ho avuto rassicurazione che entro questa settimana gli interventi riprenderanno – ha risposto Capuzzo agli interrogativi posti dal presidente del Crab Riccardo Dal Ben – c’è stato un periodo di fermo, ma abbiamo cercato di accontentare le richieste in modo di rivedere un po’ il progetto iniziale. Purtroppo quando si mette mano ad un monumento come l’abbazia bisogna considerare le esigenze di tutti, dalla Soprintendenza, ai progettisti, fino al parere di chi utilizza i locali. L’impresa mi ha comunque confermato l’intenzione di riprendere a breve: le opere a quel punto dovrebbero terminare entro il mese di ottobre, anche perché questo è il termine fissato per rendicontare”.

Nel corso della cena, egregiamente preparata dal locale Milan club e portata in tavola dai volontari dell’associazione, il numero uno del Crab ha infatti avuto modo di mettere in luce alcune questioni che ostacolano il pieno utilizzo degli spazi del Centro. “I lavori non ci permettono di utilizzare il bagno al piano inferiore – ha fatto presente il presidente Dal Ben – tra poco inizierà la stagione invernale e avremo qualche difficoltà per l’accoglienza dei soci. In questi mesi abbiamo avuto la fortuna di poter usufruire dello spazio all’esterno”.

Tra le altre questioni portate all’attenzione da Dal Ben, c’è stata anche quella relativa all’accesso e alla fruibilità degli spazi dai soci diversamente abili, e ancora la necessità di ampliamento dettata dall’iscrizione al Centro di circa 800 soci, che fanno del Crab la prima associazione badiese e la prima realtà provinciale Ancescao in termini di numeri.

“Per quanto riguarda il percorso per i diversamente abili ci impegneremo, l’amministrazione è sensibile all’argomento – ha proseguito Capuzzo - mentre per trovare un’altra sistemazione vedremo cosa si potrà fare, ma non è semplice. Per intervenire ai piani superiori (rispetto a quelli in cui si trova il Crab, ndr) sarebbe necessario trovare dei fondi, purtroppo questa è l’unica strada dato che il Comune ha ancora da gestire la situazione dei derivati finanziari”.

Dal Ben ha anche colto l’occasione per enumerare le molteplici attività organizzate dal Crab, nonostante le restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria. “Siamo andati in montagna, al mare, al lago e abbiamo proposto musica d'ascolto – ha riepilogato – Inoltre da ottobre partiranno le attività motorie ed i pomeriggi ‘rosa’, e stiamo già programmando la festa di Capodanno”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl