you reporter

LENDINARA

Rivoluzione luce, si cambia: arrivano i led

I cantierei partiranno già nei prossimi mesi, coinvolgendo in primis le frazioni

Rivoluzione luce, si cambia: arrivano i led

02/10/2021 - 10:20

Presentazione in grande stile, al Caffè Grande di Lendinara, alla presenza del sindaco Luigi Viaro, per il nuovo progetto di illuminazione pubblica, basato sulla tecnologia a led. “Ammonta a 270mila euro il consumo di energia elettrica annuo negli ultimi anni – ha esordito il primo cittadini - Per 9 anni lo trasformiamo in un canone”.

Il valore contrattuale sarà di 2 milioni 220 mila 334 euro. “A parità di condizioni dal punto di vista finanziario, il comune avrà quindi un servizio che libererà circa un terzo di spesa corrente, visto che verrà cambiata parte dell'illuminazione, permettendoci quindi di accedere a mutui e liberare risorse per asfaltare”. Il progetto partirà già nei prossimi mesi, coinvolgendo in primis le frazioni.

“Un intervento utile e ormai inderogabile per la città dopo 20 anni”, ha concluso il sindaco. E’ atteso infatti un risparmio energetico del 70%, con un utilizzo del 100% di energia verde, con tutti i punti luce riqualificati a Led e quadri elettrici telecomandati.

Il consigliere delegato ai Lavori Pubblici Gino Zatta ha precisato che sarà importante essere veloci nella sostituzione dei corpi illuminanti, dal momento che le vecchie lampade hanno un consumo notevole. “Si farà un elenco dei punti luce e della situazione dei quadri elettrici e del consumo di energia, così avremo censito tutta nostra rete di illuminazione pubblica”.

Le parole chiave del portale controllato da Consip saranno qualità del servizio, risparmio energetico, riduzione dell’inquinamento luminoso, oltre alla facile accessibilità del servizio con un numero verde attivo h24, una mail dedicata, un’app e un portale dal quale anche l’amministrazione potrà controllare il percorso.

Angelo Bragioto, dell’Ufficio Tecnico del comune, ha precisato che la rete di 2 mila 800 punti luci parte da oggi. “Le lampade a vapori di mercurio erano state sostituite circa 18 anni fa con plafoniere e lampadine sap sodio alta pressione. Ora gli impianti sono in fase di collasso. Nei prossimi anni avremmo avuto grossi problemi e speso parecchi soldi. I controlli di flusso stanno cedendo, non si trovano più pezzi di ricambio, perché il mercato si concentra su tecnologia a led. Siamo nel periodo giusto per comprare nuovi prodotti a prezzi calmierati”. Consip Luce 4 si è aggiudicata la gara a dicembre ed è stata proposta la sostituzione di tutti i corpi illuminanti vecchi, e quelli nuovi avranno una vita utile di circa 18-20 anni.

Alessandro Visentin, amministratore delegato di City green light che opera sul territorio lendinarese in partnership con Esseimpianti, ha ricordato il traguardo di essere il primo operatore privato in Italia per impianti di pubblica illuminazione, grazie anche allo strumento Consip, per una misurazione informatizzata dei consumi, oltre a un maggiore comfort visivo e ad una migliore qualità della luce. Si partirà quindi subito dalla periferia per poi fare studi su sottoportico e piazza. Nella primavera sarà quindi completata, secondo il progetto, la riqualificazione totale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl