you reporter

BADIA POLESINE

Un premio ai volontari dell’emergenza

Un momento di ringraziamento in sala consiliare per chi si è adoperati per la comunità nel lockdown

Un premio ai volontari dell’emergenza

05/10/2021 - 11:01

Un riconoscimento per i volontari impegnati nell’emergenza Covid. L’amministrazione comunale di Badia ha deciso di organizzare un momento di ringraziamento in sala consiliare verso tutti coloro che si sono adoperati per la comunità nel corso del lockdown della primavera 2020. Nei primi mesi di pandemia, infatti, l’incertezza e l’imprevedibilità erano all’ordine del giorno, ed è stato importante per il Comune poter contare su un gruppo di persone che, quotidianamente, mettevano a disposizione parte del proprio tempo per l’intera cittadinanza.

Ora che, rispetto a quei primi mesi di emergenza, le restrizioni sono state allentate, l’assessore alla Protezione civile Stefano Segantin, con la consegna di un attestato e di un piccolo omaggio, ha voluto ringraziare i volontari impegnati soprattutto nelle operazioni di imbustamento delle mascherine e relative alle consegne a domicilio dei beni di prima necessità. “Come per i volontari della nostra Protezione civile - ha detto Segantin - abbiamo pensato di organizzare una cerimonia per ringraziare tutti coloro che hanno aiutato il Comune di Badia nelle operazioni anti coronavirus. Sono soddisfatto di quanto è stato fatto e devo ringraziare in particolare Giuseppe Romani e Mara Barison. Poi, vorrei ricordare l’impegno della nostra Anc-Protezione civile che abbiamo già premiato in un’altra occasione”.

“La componente femminile è stata determinante, dimostrando anche grande sensibilità e forza d’animo - sono state le parole del presidente della Pro loco Giuseppe Romani - Nessuno in quelle settimane capiva con chiarezza il reale pericolo che ognuno poteva correre nell’esporsi uscendo all’aperto, dato che le indicazioni erano quelle di restare nelle proprie abitazioni”. “Come tutti i sindaci, ho passato un anno e mezzo, oramai quasi due, da non augurare a nessuno - ha aggiunto il sindaco Giovanni Rossi - Ricordo che i decreti uscivano a mezzanotte e il giorno dopo, già di prima mattina, eravamo subissati dalle chiamate per richiedere chiarimenti. Posso assicurare che è stato un momento davvero difficile - ha continuato rivolgendosi ai volontari - ma quando vedevo che eravate qui a imbustare le mascherine ho capito che non ero solo. E’ anche da queste azioni che si nota chi ama il proprio paese. Il vostro apporto ha fatto la differenza, così come quello delle forze dell’ordine e degli altri volontari impegnati durante l’emergenza”. Il gruppo di volontari era formato da Cinzia Chinaglia, Ilaria Guagnetti, Medardo Cristianelli, Alice Bellinetti, Annalisa Malparte, Angiolina Bertoncin, Sergio Caldieron, Giulia Battista, Mara Barison, Nadia Brentan, Marilena Begossi, Daniele Romani, Giuseppe Romani, Stefano Baldo e Luca Franco.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl