you reporter

LUSIA

Le ex elementari riaprono: per i nonni

Inaugurazione per il centro di aggregazione

03/05/2022 - 18:23

Il comune di Lusia inaugura un centro aggregativo per la terza età riaprendo i locali dell’ex scuola elementare di Cavazzana al fine di offrire momenti di socialità ad una delle fasce di popolazione maggiormente colpita dall’emergenza sanitaria per Covid.

L’inaugurazione degli spazi del nuovo centro aggregativo ha avuto luogo martedì 3 maggio, alle ore 9 alla presenza del sindaco di Lusia Luca Prando, dell’assessore alle Politiche sociali, assistenziali e alla famiglia Lorella Battistella oltre ad una quindicina di persone anziane interessate all’iniziativa spesso assieme a un parente o a una persona di riferimento.

“Erano presenti una quindicina di persone, che saranno i frequentatori, del paese quindi di Lusia e Cavazzana, ma anche di Barbona accompagnati praticamente tutti da qualcuno, circa una trentina di persone in totale” spiega l’assessore Lorella Battistella. Alla giornata inaugurale erano presenti anche alcuni operatori della cooperativa La coccinella di Castelguglielmo che si occuperà dell’organizzazione delle attività oltre ad alcuni volontari della Croce Rossa che si occuperanno del trasposto per i cittadini non automuniti.

Un lavoro in rete tra l’amministrazione comunale e alcune realtà del territorio per offrire sollievo, socialità e serenità a tutti gli anziani che avessero voglia di passare qualche ora in compagnia con coetanei o amici. Nella prima fase sperimentale del progetto il centro osserverà i seguenti orari: martedì e giovedì mattina dalle 9 alle 11.30 per poi eventualmente potenziare la proposta se ci sarà la richiesta e la possibilità.

“Durante l’inaugurazione il sindaco Prando ha fatto il taglio del nastro oltre a una breve introduzione spiegando che con questa iniziativa è stata data risposta a più aspetti – continua l’assessore Battistella – innanzitutto si è utilizzato uno stabile che altrimenti sarebbe stato utilizzato per alcune occasioni sporadiche. Poi è anche una risposta che diamo ai cittadini nei confronti di una necessità che ci è stata più volte rivolta e si sentiva”.

Il sindaco Luca Prando commenta: “è sempre stata una nostra idea quella di creare opportunità per l’anziano, soprattutto per l’anziano solo; con l’avanzare dell’età si può finire col limitare i contatti sociali e quindi abbiamo cercato di creare questa possibilità utilizzando un edificio dismesso ma ben fatto. Ha anche una piccola palestra e quindi è un fabbricato che si presta a varie potenzialità”. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl