Cerca

BADIA POLESINE

Un defibrillatore per la parrocchia

La consegna ufficiale a don Alex Miglioli da parte dei due presidenti, Amal e Villani

Un defibrillatore per la parrocchia

La consegna ufficiale a don Alex Miglioli da parte dei due presidenti, Amal e Villani

Di questi tempi, vedere due club “teoricamente in competizione” che uniscono le forze per un service, progettandone altri, è una notizia. questo è successo a Badia Polesine dove il locale Rotary club e il Lions club Adige-Po hanno unito le forze per donare al Centro Giovanile parrocchiale un defibrillatore, posizionato nei pressi dei campi sportivi del Caenazzo.

Preceduto qualche sera prima da una conviviale al Park Hotel Le Magnolie nella quale, alla presenza del past Governatore Lions Terenzio Zanini è stato perfezionato l’impegno congiunto, il Rotary Club Badia-Lendinara Altopolesine e il Lions Club Badia Adige Po si sono ritrovati sabato pomeriggio 21 maggio, per la consegna del prezioso strumento salvavita al parroco don Alex Miglioli.

“Le due associazioni internazionali, del resto hanno le stesse finalità di aiuto al prossimo e alla comunità - ha dichiarato il presidente Lions Stefano Villani -,perché allora non progettare qualcosa insieme?”.

Il defibrillatore, per l’acquisto del quale ha concorso anche il Lions Rovigo, è indubbiamente un salvavita prezioso che può essere risolutivo in situazioni di emergenza. Un arresto cardiaco può capitare in molte situazioni, anche in persone giovani, anche in attività sportive, come le cronache insegnano.

I due Club hanno individuato la collocazione ideale nell Centro Giovanile della Parrocchia S.G. Battista di Badia Polesine, perché è una realtà molto frequentata ed attigua alla scuola Paola Di Rosa dove vi accedono più di duecento bambini ogni giorno. Don Alex Miglioli ha confermato l’opportunità della scelta, si quindi si è proceduto all’acquisto di uno strumento di ultima generazione completamente automatico che chiunque è in grado di utilizzare all’occorrenza. C’è, infatti, una voce che guida passo-passo le fasi di applicazione alla persona cui necessita l’intervento. Lo strumento autonomamente rivela se c’è una disfunzione cardiaca ed eventualmente emette la scarica elettrica opportuna.

Il Parroco, nel ringraziare i due club, ha aggiunto che organizzerà momenti di informazione ai vari gruppi che frequentano il Centro Giovanile in modo che tutti siano al corrente della presenza dello strumento salvavita. Nel corso di una breve cerimonia, alla quale erano presenti i due presidenti dei Club altopolesani Federico Amal e Stefano Villani (per l’occasione improvvisatosi operaio montatore), l’assessore Valeria Targa, Stefania Pasetti cerimoniere Lions Club, Ivo Romanini tesoriere e socio fondatore del Lions Adige-Po che hanno consegnato ufficialmente il defibrillatore a don Alex.

All’insegna dell’amicizia e della condivisione i Lions invitano i rotariani (ma l’evento è aperto a tutti) a “Un’amatriciana per l’ambulanza dei Volontari del Soccorso”, un evento benefico-culinario che si svolgerà domenica 29 maggio alle 12.30 al mercato coperto di Castelmassa. “Lo scopo - spiega Villani – è di raccogliere fondi per pagare l’ambulanza che Avs utilizza nel territorio altopolesano”.

“L’organizzazione dell’evento a Castelmassa - precisa ancora Villani - è dovuta all’impossibilità di trovare una location idonea a Badia, mentre saremo gratuitamente ospitati dall’Amministrazione Massese e per questo ringrazio l’assessore Alessandra Carta”. Al pranzo seguirà una lotteria il cui ricavato andrà all’Avs-Badia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy