Cerca

BADIA POLESINE

Il giovane chimico orgoglio del Polesine!

Si è distinto a livello nazionale nella competizione

Il giovane chimico orgoglio del Polesine!

Anche gli studenti del Primo Levi tra i vincitori dei Giochi della chimica.

Si è tenuta nella sala Nasini della facoltà di Chimica a Padova la premiazione dei vincitori della gara regionale dei Giochi della chimica. Il concorso indetto dalla Sci, Società chimica italiana, in quest’ultima edizione ha visto partecipare oltre 600 istituti italiani, per un totale di oltre 6600 studenti iscritti, i numeri più alti da oltre 10 anni.

Il Primo Levi di Badia Polesine ha partecipato con 11 studenti della categoria A (classi del biennio) e 6 della categoria C (classi del triennio ad indirizzo chimico); tra questi, si è distinto Benjamin Balzan, studente della classe 2A Tc della sede Einaudi, classificato 29° su 200 candidati, e primo a livello provinciale. Per questo è stato selezionato tra i vincitori per la provincia di Rovigo: accompagnato a Padova dalla rappresentante per l’istituto, la docente Elisa Canetto, e dai genitori, è stato menzionato dal referente per i Giochi della chimica nel Veneto Sara Bogialli e successivamente è stato invitato a ritirare il premio, un libro di letteratura scientifica inerente alla chimica. “Devo dire che questa esperienza è stata molto al di sopra delle mie aspettative – commenta Benjamin - All'inizio ero un po' scettico, ma devo ammettere che tutto sommato è stato un bel percorso che alla fine ha dato frutto anche a diverse soddisfazioni. Volevo anche ringraziare la professoressa che ci ha spinti ad intraprendere questa esperienza”.

Soddisfatta anche la docente Canetto che dichiara “E’ una grande soddisfazione per la sede Einaudi avere uno dei propri studenti al primo posto nella provincia di Rovigo, ciò dimostra quanto i ragazzi del Primo Levi siano interessati alla Chimica ed abbiano la voglia di dimostrarlo mettendosi in gioco con i coetanei di altri istituti del Veneto”. Infine, il dirigente scolastico Amos Golinelli ringrazia i docenti che, decidendo di seguire i propri studenti, offrono loro possibilità di crescita.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy