you reporter

Truffa aggravata<br/>imprenditrice assolta

36295

Il tribunale di Rovigo

24/04/2015 - 13:38

Se il datore di lavoro non versa il quinto dello stipendio al creditore che l’ha pignorato non è un reato penale, ma solamente un illecito civile. E’ andata in questo senso una sentenza del tribunale di Rovigo nella quale erano coinvolte, appunto, la datrice di lavoro, una signora di Cavarzere, imputata per il reato di truffa aggravata dopo la querela della sua dipendente.
In sostanza la dipendente aveva denunciato la titolare dell’azienda di essersi appropriata della somma di 7.700 euro attraverso i prelievi del quinto dallo stipendio della dipendente stessa. Le indagini della procura della Repubblica di Rovigo hanno portato a confermare che il quinto dello stipendio pignorato da Equitalia alla dipendente non è stato versato ma trattenuto dalla titolare. Per questo l’accusa di truffa aggravata. L’avvocato Pierfrancesco Munari, legale della titolare dell’azienda, ha sostenuto nell’arringa difensiva che vi era una “carenza di legittimazione attiva” da parte della dipendente in quanto quelle somme, ovvero il quinto dello stipendio, avrebbero dovute essere richieste dalla creditrice (ovvero Equitalia) e non dalla dipendente. In poche parole, il quinto dello stipendio, una volta avvenuto il pignoramento, non appartiene più al lavoratore che perde la titolarità di quel bene giuridico. Per questo motivo la dipendente avrebbe potuto incardinare una causa civile, ma non procedere con la querela. La querela proposta dalla dipendente, che non si era peraltro costituita parte civile nelle more del giudizio, mancava della condizione principale per la quale si procede in aula: la querela della persona offesa, che non era lei ma Equitalia.
Il giudice, Anna Di Mascio, nonostante la condanna chiesta dall’accusa, ha assolto l’imputata con formula piena, accogliendo in toto la tesi della difesa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl