you reporter

Il grande Panerai ricorda Serafin

Il concerto

76536

10/04/2017 - 14:00

“È stato un grande giorno per la cultura a Cavarzere”, questa frase dell’assessore Paolo Fontolan, pronunciata a caldo a conclusione del concerto “Omaggio a Tullio Serafin”, ben sintetizza il pensiero di chi sabato sera ha potuto vivere uno dei momenti più significativi della “Settimana Serafiniana”.



In un Teatro Serafin gremito, la città ha ricordato il maestro con un concerto che ha avuto come ospite d’onore Rolando Panerai, uno dei più grandi baritoni di tutti i tempi che ha nel suo repertorio oltre 150 opere, interpretate nei più prestigiosi teatri del mondo e al fianco dei mostri sacri della lirica, tra i quali egli si è conquistato un posto di rilievo coi suoi 50 anni e più di carriera.



Tra le i direttori coi quali Panerai ha collaborato c’è anche Tullio Serafin. Per questo il circolo “Amici del maestro Tullio Serafin” lo ha portato nella patria del maestro, dove Panerai fino ad oggi non si era mai recato.



Interessante il suo dialogo con Nicla Sguotti, che ha condotto la serata, incentrato sulla figura di Serafin e sul rapporto tra direttore e cantante.



Protagonista dell’evento musicale è stata la Serafin Youth Symphony Orchestra, formazione giovanile nata grazie al maestro Renzo Banzato che per il grande concerto dedicato a Serafin ha scelto un programma particolarmente raffinato.



Nel corso della serata è stata consegnata la borsa di studio “Tullio Serafin” a Simone Brolese, studente cavarzerano del Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria, dove studia chitarra con particolare attenzione al repertorio jazz.




Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di oggi, 10 aprile

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl