you reporter

Ladre in paese, il sindaco lancia l'allarme

Furti a Pettorazza

87069

21/07/2017 - 10:30

Tipe poco raccomandabili si aggirano per il paese in questi giorni, nella speranza di mettere a segno piccoli furti nei negozi o nelle abitazioni.



Come è successo ieri verso le 12.30, quando una famiglia si è trovata in casa due giovani donne di etnia rom entrate dalla finestra, lasciata aperta approfittando della bella giornata di sole. Probabilmente le due ladruncole speravano di riempirsi le tasche prima che i proprietari di casa si accorgessero della loro presenza.



Invece i piani non sono andati come previsto, così le due ragazze sono state costrette alla ritirata, dileguandosi nel nulla prima di incrociare la pattuglia dei carabinieri. La famiglia, che ha avuto questa visita inaspettata e tutt’altro che gradita, ha subito avvisato il primo cittadino di Pettorazza Gianluca Bernardinello.



Il sindaco, una volta messo al corrente del fatto, non ha esitato a lanciare l’allarme sul suo profilo Facebook, informando i concittadini sulla presenza delle due malintenzionate. “Se le vedete - ha aggiunto - avvisate i Carabinieri”.



Del resto, tenere gli occhi bene aperti è d’obbligo a Pettorazza, visto che negli ultimi tempi i ladri hanno preso di mira il paese mettendo a segno alcuni furti, anche in orari alquanto insoliti.



La settimana scorsa, infatti, si sono introdotti in un negozio di parrucchiera in pieno orario di lavoro, rubando la borsa della titolare, dove c’erano il portafogli e i documenti. La donna si è accorta del furto soltanto quando è arrivata l’ora di chiudere il negozio per la pausa pranzo e a quel punto non le è rimasto altro da fare che sporgere denuncia ai carabinieri.



Negli stessi panni si è trovata anche un’altra signora a cui è stata rubata la borsa che aveva lasciato in macchina, dopo aver parcheggiato davanti al cimitero per far visita ai suoi cari defunti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl