you reporter

Cavarzere

Sinistra Italiana: “La Cittadella rimanga pubblica”

“Milioni di italiani non riescono ad accedere al sistema nazionale e rinunciano a curarsi”

Sinistra Italiana: “La Cittadella rimanga pubblica”

Arriva la risposta del circolo della Sinistra Italiana di Cavarzere riguardo alle posizioni fino ad adesso prese dai vari componenti di maggioranza e minoranza del consiglio comunale di Cavarzere sulla Cittadella socio-sanitaria. “Sul futuro della Cittadella il capogruppo consiliare della Lega cavarzerana, Pierfrancesco Munari, ha detto che col privato i servizi della sanità miglioreranno; subito dopo il sindaco Henri Tommasi ha ribadito che quello che conta per il cittadino è la serenità di avere il mantenimento del servizio e non se la struttura è pubblica o privata” premettono gli esponenti di Sinistra Italiana.

“Chiarito che Sinistra Italiana è per la sanità pubblica, quanto affermato dai due rappresentanti della politica cavarzerana merita alcune riflessioni partendo da un dato inconfutabile: la nostra sanità pubblica, iniziata 40 anni fa, fu allora una grande conquista civile - commenta Sinistra Italiana - adesso è sottoposta ad attacchi e aggredita da privatizzazioni e tagli molto pesanti”.

“Il rapporto tra spesa sanitaria e ricchezza del Paese scenderà nel 2018 al 6,5% soglia limite indicata dalla Organizzazione Mondiale della Sanità - prosegue Si - sotto questa percentuale non è più possibile garantire un’assistenza di qualità e l’accesso alle cure. Negli ultimi anni sono stati tagliati 70mila posti letto, chiusi 175 ospedali, 10mila professionisti in meno e sono aumentati i giovani medici precari”. “In Italia abbiamo 3 posti letto ogni mille abitanti contro i 4 della media Ocse e 8,1 in Germania - ricorda Sinistra Italiana - la sanità italiana non è più universale e oltre 10 milioni di italiani non riescono ad accedere al sistema sanitario pubblico e rinunciano a curarsi”. “Un fenomeno che non deve essere sottovalutato e molto pericoloso - conclude - quindi è più che necessaria ma decisa inversione di rotta mettendo a disposizione della sanità pubblica le risorse necessarie per garantire assistenza e cure adeguare a tutti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl