Cerca

Politica

Lega Nord: “Apriamo un centro antiviolenza”

Il capogruppo del Carroccio Munari e la collega Fava protocollano una mozione

Lega Nord: “Apriamo un centro antiviolenza”

Depositata una mozione da parte dei consiglieri della Lega Nord di Cavarzere, Pierfrancesco Munari e Roberta Fava, per l’apertura di un centro antiviolenza. “Nell’ultimo anno sono stati 23 i casi a Cavarzere - spiega Munari - ragazze e donne che hanno dovuto richiedere un sostegno da parte del centro antiviolenza del territorio di Chioggia”. Il capogruppo del Carroccio, che da tempo continua la sua battaglia per una maggiore sicurezza cittadina, aggiunge: “Abbiamo pensato, visto che non è un numero così irrisorio, sarebbe necessario attivare un centro antiviolenza anche a Cavarzere, per permettere alle persone che ne hanno bisogno qui, di avere una struttura a portata di mano”.

Dopo la morte della povera Maila Beccarello è necessario che si prendano dei sani provvedimenti, senza bandiere politiche, che non hanno alcun costo aggiuntivo per il comune ma che allo stesso tempo riescono a dare sostegno alle donne che subiscono soprusi ed abusi tra le mura domestiche” aggiunge.

La richiesta della Lega Nord è stata protocollata, ora si attende la risposta dell’amministrazione comunale, che potrebbe spiegare quale sono le modalità con le quali si andrebbe ad aprire tale sportello. La speranza è che questa apertura avvenga il prima possibile, dato che casi di violenza se ne registrano ogni giorno e Cavarzere non è esente da queste problematiche.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy