you reporter

ROMEA

Cavarzere dice “no” alla deviazione: "Pronti ai ricorsi"

Il comune alza la voce. L’amministrazione di Cavarzere insorge rispetto alla deviazione sul paese a seguito dei lavori sul ponte di Chioggia: “Nessuno ci ha interpellato

Cavarzere dice “no” alla deviazione: "Pronti ai ricorsi"

Il sindaco Henri Tommasi

Il comune alza la voce. L’amministrazione di Cavarzere insorge rispetto alla deviazione sul paese a seguito dei lavori sul ponte di Chioggia: “Nessuno ci ha interpellato, abbiamo appreso la notizia il 4 novembre a Venezia. Metteremo in campo tutto quanto è in nostro potere per far valere le ragioni del nostro comune rispetto a questa vicenda”.

Rispetto all’ipotesi di deviazione della Romea - strada statale compresa anche nel territorio di Loreo, Adria e Cavarzere - a seguito dei lavori che Anas ha comunicato essersi resi necessari sul ponte del fiume Brenta all’altezza di Chioggia, l’amministrazione comunale informa così i propri cittadini di non essere stata coinvolta in alcun modo. Il 4 novembre, infatti, in un incontro tenutosi a Venezia, la cosa è stata solamente “comunicata” agli amministratori.

Cavarzere insorge: “Non viene considerato in alcun modo né l’impatto sul territorio dal punto di vista psicologico, rispetto alla deviazione di quella che è noto essere la strada a più alto indice di pericolosità d’Italia, né i danni in termini materiali che possono derivare dal carico strutturale a manufatti, quali ponti non adatti a sostenere un tale abnorme aumento di traffico ed abitazioni che si trovano a pochi metri dalla sede stradale, né infine lo spaventoso incremento di smog e pericoli per la popolazione residente nei Comuni interessati”.

Non tutte le amministrazioni però si trovano sulla stessa barca: “L’amministrazione di Chioggia, è giusto dirlo, ci ha chiesto durante l’incontro del 4 novembre di fare uno ‘sforzo’, in altre parole di farci carico di questo traffico pesante senza tante lamentele - dice l’amministrazione cavarzerana - Ebbene fin da ora vogliamo dire a tutti i soggetti interessati, ed alla nostra cittadinanza, che noi lo sforzo lo faremo certo, in quanto metteremo in campo tutto quanto è in nostro potere per far valere le ragioni del nostro comune rispetto a questa vicenda, ricorrendo anche nelle sedi opportune”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl