you reporter

BOSCOCHIARO

“Primaria, il Comune chiarisca”

Emanuele Pasquali chiede delucidazioni sulla classe prima e il tempo prolungato. Il consigliere di opposizione: “Quali azioni per garantire il servizio della scuola?”

“Primaria, il Comune chiarisca”

Emanuele Pasquali

Nuova classe prima e richiesta di tempo prolungato nella scuola primaria della frazione di Boscochiaro: il consigliere di opposizione Emanuele Pasquali chiede delucidazioni all’amministrazione rispetto a come si sta muovendo e circa eventuali lavori di adeguamento.

Dopo vari momenti di discussione tra i rappresentanti dei genitori degli alunni e il dirigente dell’istituto comprensivo, per la scuola primaria Giuseppe Lombardo Radice, della frazione di Boscochiaro, si era convenuto che, se le iscrizioni alla classe prima per l’anno scolastico 2020-2021 fossero arrivate a 9, la classe sarebbe stata riattivata, contrariamente all’anno 2019-2020, per il quale non c’era stata alcuna iscrizione.

Durante gli incontri, i genitori avevano inoltre avanzato la richiesta di “tempo prolungato”, per agevolare le famiglie composte da entrambi i genitori lavoratori.

Una richiesta che però presuppone uno spazio adibito a mensa, il trasporto mirato per l’eventualità, e la predisposizione di tre pomeriggi di attività finanziate dal Comune stesso e altri due a carico dell’istituto comprensivo.

Dopo gli incontri dello scorso novembre, il consigliere comunale Emanuele Pasquali chiede aggiornamenti: “A distanza di alcuni mesi chiedo informazioni all’amministrazione comunale su come si stia muovendo e circa gli eventuali lavori di adeguamento di cui la scuola di Boscochiaro avrà sicuramente bisogno”.

Inoltre, il consigliere ha trasmesso una lettera al sindaco e all’assessore alla pubblica istruzione, chiedendo all’amministrazione “quali azioni ha intrapreso nei confronti della direzione didattica dell’ufficio scolastico regionale di Venezia e dell’istituto comprensivo di Cavarzere e Cona, al fine di garantire come punto di erogazione del servizio la scuola primaria di Boscochiaro”.

Il consigliere Pasquali fa il punto della situazione scrivendo: “La garanzia di continuità del servizio scolastico è l’elemento fondamentale per le famiglie di Boscochiaro, San Pietro, San Gaetano e Dolfina, come sostegno alla genitorialità di un territorio comunale che ha visto perdere negli ultimi anni tutti i punti di riferimento di istruzione scolastica”.

Inoltre, il consigliere Pasquali vuole chiarimenti rispetto alla proposta di tempo prolungato, che richiede anche il relativo servizio mensa e trasporto: “Si chiede di avere delucidazioni su possibili lavori che dovrebbero essere predisposti per la messa a norma dei locali e per una migliore funzione degli spazi esistenti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl