you reporter

DEGRADO

Marciapiedi a rischio: “Così si cade”

Segnalazioni a pioggia dei residenti in varie zone della città: “Servono interventi urgenti”

Marciapiedi a rischio: “Così si cade”

Il degrado a Cavarzere crea pericolo: lo segnalano vari residenti, preoccupati e allarmati dalle condizioni del manto stradale, dei passaggi pedonali e dei marciapiedi. Dissestati e con dislivelli che possono costituire, proseguono le segnalazioni, un pericolo per quanti si trovano a passare, soprattutto per le persone anziane, ma non solo: a volte, infatti, basta anche una semplice disattenzione per farsi male.

Per iniziare, le segnalazioni da parte dei cavarzerani si riferiscono ai sampietrini sconnessi che formano il passaggio pedonale proprio davanti al palazzo municipale.

Un passaggio che dovrebbe permettere di attraversare in sicurezza via dei Martiri; ma così non è, almeno a quanto segnalano numerosi residenti: qualcuno infatti è già inciampato a causa dei cubi bianchi spostati dal loro incastro. Cubetti di porfido particolarmente insidiosi, perché, non essendo fissati gli uni agli altri, sotto la pressione di un piede possono ruotare e spostarsi, provocando la caduta del pedone.

I passaggi pedonali però sembrano non essere così sicuri nemmeno in viale Matteotti, dove le radici dei pini marittimi si sono allungate fino alla strada portando a rialzare l’asfalto e a creare, quindi, cunette e dislivelli che possono rappresentate un altro pericolo per quanti camminano.

“Mia suocera è caduta nella famigerata strada alberata - spiega una cittadina - sembrava una storta inizialmente, invece c'è una micro frattura. Da anni ci sono state e ci saranno cadute. Sarebbe ora di fare qualcosa”.

E ancora, un’altra segnalazione riporta un pozzetto di scarico in via Roma, in pieno centro, dove il tratto di asfalto rinnovato da poco si è trasformato in una pericolosa buca, e infine un altro pericolo è stato segnalato anche in via Spalato, dove anche qui le radici degli alberi stanno creando rialzamenti del marciapiede.

Tutti problemi che la cittadinanza chiede di risolvere, in primo luogo in un’ottica di tutela della salute pubblica.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl