you reporter

CAVARZERE

“L’impianto a biometano sorgerà a Ca’ Venier”

“Il sindaco Tommasi e gli assessori Paparella e Frezzato hanno già incontrato il proponente”

“L’impianto a biometano sorgerà a Ca’ Venier”

“Almeno a Sinistra italiana, il partito che li ha sostenuti alle ultime elezioni comunali, il sindaco Tommasi e i suoi assessori Paparella e Frezzato, potevano rispondere che l’impianto di produzione di biometano da sottoprodotti agricoli è previsto a Ca’ Venier”.

Pier Luigi Parisotto, capogruppo della lista civica Tricolore, entra nella recente polemica politica tra il circolo locale di Sinistra italiana e la maggioranza che guida il Comune di Cavarzere, per spiegare come il progetto di costruzione di questo impianto sia stato depositato ancora nell’aprile scorso in Comune.

“Il sindaco e la sua giunta non rispondono più nemmeno al partito di Sinistra italiana, che nel 2016 li sostenne e dopo la vittoria, era il giugno del 2016, ne decantò le virtù in un volantino - prosegue Parisotto - nel quale parlava di ‘rispetto verso gli altri, sincerità, serietà e pacatezza’ riferendosi alla neoeletta maggioranza. Salvo poi, nel settembre dello stesso anno, criticarla pubblicamente in maniera aspra per la nomina del quinto assessore, con delega all’Urbanistica e all’Ambiente, quella Catia Paparella ex dipendente comunale” . “Da allora è stato un crescendo di critiche puntuali e precise, sulle mancate scelte del sindaco Tommasi e dei suoi assessori - ricorda Parisotto - o sulle scelte sbagliate fatte. Non passa settimana che non arrivi un grido di dolore da parte dei dirigenti di Sinistra italiana, che sa di netta bocciatura dell’operato fin qui svolto dal sindaco Tommasi e dai suoi assessori. Talmente tante critiche che i tre consiglieri comunali eletti nelle fila di Si, Lorenzo Baracco, Lisa Armarolli e Heidi Crocco, quest’ultima pure assessore, hanno dovuto prendere le distanze per poter conservare la ‘carega’”. “A questo aggiungiamo l’inerzia e il disprezzo politico per l’argomento più importante del 2018, la fusione con il Comune di Cona - prosegue Parisotto - con tanto di studio fatto e reglato dalla Camera di commercio ai due sindaci, Tommasi di Cavarzere e Panfilio di Cona, ma rimasto chiuso a chiave in un cassetto da Tommasi per timore di perdere la sua carica in anticipo sulla naturale scadenza del 2021”.

Il capogruppo di lista Tricolore elenca altre critiche mosse da Sinistra italiana alla maggioranza in questi anni: “Dal degrado delle ex scuole di villaggio Busonera ai ritardi sui lavori dei ponti a Boscochiaro prima e a Baggiolina poi, dalla mancata conferma della Cittadella socio-sanitaria fino, appunto, alla questione dell’impianto di biometano, per il quale i dirigenti locali di Sinistra italiana, il 6 giugno scorso, hanno chiesto lumi pubblicamente al sindaco Tommasi e ai suoi assessori, ovvero se corrispondesse al vero che da mesi giacesse in Comune il progetto di costruzione dell’impianto, e dove ne fosse prevista la collocazione”.

“Non contenti, domenica scorsa Sinistra italiana tornava sull’argomento stigmatizzando il comportamento di sindaco e assessori per la mancata risposta - aggiunge Parisotto - una risposta semplice, visto che Tommasi, Paparella e Frezzato avevano incontrato più volte il proponente dell’impianto. Bastava confermassero che in data 12 aprile scorso è stato protocollato il progetto presentato, che è intenzione della società proponente di costruirlo nell’area privata in località Ca’ Venier, dietro alle abitazioni che si trovano a nord dell’incrocio tra la Strada regionale 516, la Cona-Cavarzere, e la Strada provinciale 105, Santa Margherita-Cavarzere, vicino al distributore di carburante esistente”.

“Da quanto è dato sapere, da quando è stato presentato il progetto a oggi si sarebbero già incontrati più volte amministratori locali e ditta proponente - ribadisce Parisotto - ma evidentemente il sindaco Tommasi e gli assessori Paparella e Frezzato hanno ritenuto, in nome della trasparenza sempre invocata, di tacere”. “In attesa di rivedere all’opera la loro versione del giugno 2016, ‘rispettosi verso gli altri, sinceri, seri e pacati’ come allora li definì la tradita Sinistra italiana - conclude il capogruppo di lista Tricolore - speriamo che questo sindaco menefreghista, insieme ai suoi incompetenti assessori, rispondano pubblicamente sulla questione, prima che sia troppo tardi per valutare il progetto, e portino quest’ultimo urgentemente nella commissione consigliare competente, con tanto di istruttoria dirigenziale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Amazon continua a cercare lavoratori
CASTELGUGLIELMO E SAN BELLINO

Amazon continua a cercare lavoratori

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl