you reporter

CAVARZERE

"Diventa donatore così ci aiuterai a salvare vite"

L'appello dell'Avis ai giovani

Stop alle donazioni di sangue, ma non a Rovigo

“Abbiamo ottenuto un ottimo risultato con la raccolta di sangue e abbiamo soddisfatto tutte le necessità durante il periodo di lockdown; in più ci siamo impegnati a supportare tutte le associazioni che hanno sofferto di più in questo periodo difficile”. Lo ha spiegato il presidente Avis.

“Ora - prosegue - incontreremo le nostre scuole per progettare assieme le attività di supporto per i nostri ragazzi”. Anche quest’anno, più degli altri, l’Avis comunale di Cavarzere e Cona è stata vicino alle proprie comunità: il Covid-19 ha messo a dura prova la vita di tutti e soprattutto ha reso più fragile il tessuto sociale, mettendo in difficoltà le associazioni e le certezze. Per questo, l’avis Cavarzere-Cona ha raccolto tutte le proprie energie e, con il supporto del consiglio direttivo, dei volontari e di tutto il personale sanitario, è riuscita a garantire il servizio di raccolta del sangue, così prezioso nel periodo di lockdown, quando la necessità era ai massimi livelli.

“Non è stato facile - prosegue Massaro - ma, grazie al lavoro di tutti e ai meravigliosi donatori che animano la nostra associazione, siamo riusciti ad ottenere un ottimo risultato e a soddisfare tutte le necessità. Oltre all’organizzazione del centro, ci siamo impegnati a supportare tutte le associazioni che hanno sofferto di più questo periodo difficile; oltre ad acquistare le mascherine per tutti i donatori che sono venuti a donare e l’igienizzante e quanto serviva per le donazioni, abbiamo supportato le associazioni che hanno permesso che tutto andasse bene, in particolare modo siamo stati vicini con un contributo alla Protezione civile di Cavarzere e di Cona. Siamo stati vicini alle associazioni sportive e come sempre supporteremo, al massimo delle nostre possibilità, tutte quelle associazioni che aggregano la nostra comunità. Il consiglio ha previsto un contributo straordinario ai Grest estivi perché hanno permesso ai nostri ragazzi di stare assieme nonostante il distanziamento e tutte le altre prescrizioni del periodo. Così a tutti i Grest abbiamo fornito le mascherine, a quelli parrocchiali anche il gel igienizzante e i termoscanner. Ora incontreremo le nostre scuole per progettare assieme le attività di supporto per i nostri ragazzi. Avis Cavarzere-Cona è vicina alle sue comunità, però abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti: quindi chiedo a tutte le persone di diventare donatori e di aiutarci a salvare vite”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl