you reporter

Il progetto

Fondi statali per due aree Erp

Il recupero per finalità abitative e di “social housing”. Centenaro: “Garantire sostegno alle fasce deboli”

Fondi statali per due aree Erp

18/03/2021 - 13:49

Programma innovativo della Città Metropolitana di Venezia: a Cavarzere prevista la riqualificazione di due aree di edilizia residenziale pubblica per finalità abitative e in particolare per il “social housing”. Sono dieci i comuni della città metropolitana coinvolti nel programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare che hanno come fine ultimo la riduzione del disagio abitativo, culturale e della coesione sociale. Tra i comuni inseriti nella presentazione degli interventi, oltre a Cavarzere, anche Ceggia, Dolo, Fossò, Jesolo, Marcon, Mirano, Pianiga, San Donà di Piave e Stra. Il programma innovativo è coordinato dal ministero delle Infrastrutture e delle mobilità sostenibili, di concerto con i ministeri dell’Economia e finanze e della Cultura che mette a disposizione dei comuni e delle città metropolitane risorse per oltre 853 milioni di euro per gli anni 2020-2033.

Tre sono le proposte che la Città Metropolitana di Venezia ha presentato con il coinvolgimento dei dieci comuni, per un importo complessivo dei progetti pari a 52 milioni di euro a fronte di un finanziamento statale richiesto di 40 milioni di euro; le proposte interessano progetti di rigenerazione urbana e di rifunzionalizzazione di aree, spazi e immobili pubblici nonché di riqualificazione e riorganizzazione del patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale, e l’approvazione da parte del ministero delle infrastrutture e dei trasporti delle proposte ammesse a finanziamento è atteso per la fine dell’estate. Gli interventi previsti dalla prima proposta riguardano il Comune di Cavarzere, con la riqualificazione di due aree di edilizia residenziale pubblica. L’intervento si caratterizza per la riqualificazione di immobili con finalità abitative e in particolare per il “social housing”, vista la necessità di garantire adeguati spazi abitativi.

“Il territorio come luogo dell’abitare, del vivere e più in generale per garantire servizi alla persona senza perdita dei caratteri identitari dei luoghi - commenta Saverio Centenaro, delegato del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro - sono gli elementi che determinano la volontà e anche la necessità di garantire adeguato sostegno alle fasce di popolazioni più fragili e al contempo garantire nell’hinterland veneziano un buon livello di servizi recuperando il patrimonio edilizio, anche di carattere storico diffusamente presente sul territorio”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl