you reporter

Chioggia

Le tolele travalicano il tempo

Marco Pagan, studente di Chioggia, ne ha realizzate alcune per l'Università

Le tolele travalicano il tempo

22/03/2021 - 08:20

Le “tolele”, ovvero tavolette votive in legno, sono una delle rappresentazioni artistiche tipiche di Chioggia. La loro storia è estremamente particolare e legata alla tradizione popolare chioggiotta. Esse venivano raffigurate come ringraziamento votivo per il lavoro e ai rischi che spesso ne derivavano, in mare soprattutto, ma anche come ringraziamento per la vita quotidiana e riguardavano quindi la religiosità del popolo stesso. Infatti, le tolele chioggiotte si possono suddividere in due gruppi di soggetti: quelli marinari e quelli domestico-cittadini. Una volta accaduto un fatto o scampato il pericolo di una tempesta via mare, era consuetudine dipingere o far dipingere da artigiani popolari queste tavolette di legno come ex voto a testimonianza del miracolo avvenuto, per ringraziare attraverso la fede. Nome e cognome, o più frequentemente il detto, luogo e data dell’accaduto, accompagnavano questi esempi di arte popolare che per secoli hanno caratterizzato la tradizione religiosa chioggiotta, le cui testimonianze sono ancora presenti in alcune chiese di Chioggia, come le chiese di San Domenico e di San Giacomo, oltre che nel museo diocesano.

“Nella chiesa di San Giacomo ce ne sono diverse decine e alcune risalgono all’800 e al ’900. Inoltre, ne sono presenti anche alcune di più nobili realizzate con l’argento” spiega don Vincenzo Tosello, sacerdote delle chiese di San Giacomo e di San Domenico. “Sono presenti anche nelle colonne dell’altare maggiore, mentre a San Domenico sono attribuite maggiormente al crocifisso” continua. Ma la storia delle tolele non si esaurisce solo a livello storico perché Marco Pagan, studente chioggiotto di progettazione grafica a Urbino, ne ha realizzate alcune per l’università in chiave moderna, per portare avanti questa grande tradizione popolare. “Questo progetto nasce dalla necessità di riavvicinarsi alla propria terra, da sempre sentita come un ostacolo che si frappone fra me ed i miei obbiettivi. Sono nato e cresciuto a Chioggia, città che colleziona una serie di problemi sociali, economici ed ambientali che, con il passare degli anni, ho scoperto essere specchio di una più ampia realtà nazionale”. Inizia così il libro realizzato da Marco per il suo progetto universitario e spiega come è riuscito a unire tradizione e mondo contemporaneo.

Ho intervistato il monsignore del museo diocesano e anche un artigiano che fino a poco tempo fa le realizzava - afferma Pagan - per quanto riguarda le rappresentazioni delle tolele, ho raffigurato alcuni temi importanti riguardanti in parte Chioggia e in parte tutto il territorio nazionale come il tema dell’inquinamento usando la tecnica classica e del materiale fotografico”. Quindi, è bello vedere come venga preservato un pezzo così importante della storia culturale di Chioggia da un giovane ragazzo per la propria cultura personale e per ricordare questa grande tradizione artistica.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl