you reporter

ROTTANOVA

Commozione e lacrime per Maurizio Pavanello

Toccanti le parole della figlia Alice: “Non ti preoccupare, mamma e Carlotta le proteggo io”

Commozione e lacrime per Maurizio Pavanello

14/07/2021 - 08:41

Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta”. Questa una delle frasi dedicate a Maurizio Pavanello durante la cerimonia per il suo ultimo saluto, che ha riempito il cortile dell’asilo di Rottanova. Si è svolto ieri mattina il funerale del noto farmacista sessantenne originario di Rottanova, venuto a mancare nel tardo pomeriggio di giovedì 8 luglio a causa di un malore improvviso.

Maurizio è deceduto nella parafarmacia “San Martino”, della quale era contitolare insieme alla moglie Nicoletta, oltre all’omonima farmacia di via San Marco, entrambe a Sottomarina. Maurizio è stato colpito da un infarto che non gli ha lasciato scampo: vani sono stati i tentativi di rianimazione da parte dei sanitari del 118 che sono tempestivamente accorsi sul posto. Maurizio lascia la moglie Nicoletta e due figlie, Alice e Carlotta, oltre alla sorella Patrizia. Alla celebrazione dell’ultimo saluto erano presenti il parroco di Rottanova don Virgilio Poletto, il parroco della parrocchia di San Mauro don Andrea Rosada, don Amelio Brusegan, e don Nicola, gesuita, cugino della moglie di Maurizio.

Era gremito lo spazio del cortile dell’asilo, adibito alla celebrazione con l’allestimento di un altare e la sistemazione delle sedie, adeguatamente distanziate secondo i protocolli normativi. Tanti i presenti e tanta la commozione soprattutto verso la conclusione della cerimonia, durante la lettura dei messaggi per Maurizio: per prima è stata letta la commovente lettera da parte della figlia Alice, di 14 anni, che ha ricordato il papà Maurizio: “Ti immagino lassù mentre ridi con le lacrime agli occhi, come facevi di solito. Non ti preoccupare per la mamma e Carlotta, le proteggo io”.

Poi, a nome dell’amministrazione comunale era presente l’assessore ai lavori pubblici Cinzia Frezzato, che con qualche parola spezzata dalla commozione ha ricordato Maurizio per la partecipazione e disponibilità prestata per Cavarzere. A seguire lo ha ricordato anche Nicla Sguotti, menzionando il suo ruolo nel circolo “Tullio Serafin”, del quale faceva parte da oltre 30 anni: “Continueremo come se non te ne fossi mai andato, come se ci fossi ancora tu a darci preziosi consigli”.

Altro messaggio per Maurizio è stato letto dal presidente del comitato cittadino di Rottanova, Graziano Garbin, che ha voluto ricordarlo per l’uomo sempre gentile e disponibile cui era, umano nel lavoro ma anche nella personalità, che aveva a cuore Rottanova tanto da diventarne un punto di riferimento, dedicandogli, tra le lacrime, una frase piena di significato: “Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl