Cerca

L'ALLARME

"I cinesi pescano ostriche velenose e inquinate"

Scoppia il caso a Venezia, non è chiaro poi cosa facciano dei molluschi ottenuti in questa maniera

"I cinesi pescano ostriche velenose e inquinate"

L'allarme arriva da Venezia, dove, secondo numerose testimonianze, ultimamente sarebbero comparsi, sotto il ponte della Libertà, gruppi di pescatori cinesi, con barchini con targa oscurata, che prelevano le ostriche che infestano gli oltre 200 archi della struttura. Molluschi che, come ribadito dagli esperti, sono assolutamente venefici e inquinatissimi, inadatti per l'alimentazione umana.

L'interrogativo principale, a questo punto, è capire cosa questi pescatori improvvisati, ma attrezzatissimi, come professionisti, facciano delle ostriche in questa maniera ottenute: le mangiano loro, il che sarebbe già gravissimo, oppure le commercializzano, il che sarebbe addirittura peggio? Su questo fronte, allo stato, non vi sono certezze, ma, sicuramente, sospetti.

L'unica certezza è, appunto, che quelle ostriche non si possono mangiare: sono "imbottite" di diossina e idrocarburi, agendo come vere e proprie "spugne" che assorbono gli inquinanti presenti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frank1

    15 Giugno 2022 - 10:48

    L'europa sempre attenta abloccare la nostra economia,dovè'?? a bloccare il latte? a proporre l'olio afro inquinato senza tasse?

    Report

    Rispondi

Impostazioni privacy