Cerca

LUSIA

Fratelli Fanchin chiude: arriva un'ondata di affetto

Il punto vendita, però, verrà presto ampliato e riaperto da una nota catena

Fratelli Fanchin chiude: arriva un'ondata di affetto

Il supermercato fratelli Fanchin di Lusia ha chiuso i battenti dopo 17 anni di attività, ricevendo l’affetto di clienti e cittadini oltre che un dono di riconoscenza da parte dell’amministrazione comunale. Sabato 11 giugno è stato l’ultimo giorno di apertura al pubblico del supermercato dei fratelli Fanchin a Lusia. Titolari di altri market di quartiere nella provincia di Rovigo, i fratelli Marco e Massimo Fanchin hanno deciso a malincuore di chiudere il punto vendita di Lusia dopo ben 17 anni di dedito servizio.

Le ragioni della chiusura sono molteplici: la salute, vista anche la vicinanza dell’età pensionabile, oltre all’opportunità presentatasi ai fratelli di cedere gli spazi ad un noto marchio della grande distribuzione che subentrerà a breve allargando gli spazi del punto vendita. “Abbiamo appena chiuso, nell’ultimo giorno di attività è venuto a trovarci il sindaco Luca Prando che ci ha regalato una bella pergamena con i ringraziamenti dell’amministrazione comunale per quello che abbiamo fatto – spiega uno dei titolari dell’ex punto vendita Massimiliano Fanchin – a Lusia siamo stati una piccola realtà di supermercato pur tuttavia avendo banco salumi e formaggi e la sezione di frutta e verdura".

"Io e mio fratello Marco abbiamo iniziato nel 1990 con l’apertura del primo supermercato a Grignano Polesine, poi abbiamo avuto la volontà di continuare i nostri obiettivi; infatti abbiamo aperto un supermercato di quartiere a Polesella, a Rovigo e poi a Lusia 17 anni fa e l’ultimo è stato aperto a Villanova del Ghebbo. Ora continueremo a portare avanti 4 punti vendita: Grignano, Rovigo, Polesella e Villanova”.

Una realtà di distribuzione a gestione familiare ancorata nel territorio che ora però a Lusia sta cedendo il posto ad altro marchio non senza dispiacere: “Abbiamo chiuso Lusia perché abbiamo voluto alleggerire il lavoro e la pressione – continua Massimo Fanchin – sia io che mio fratello Marco abbiamo avuto dei problemi di salute alcuni anni fa. A noi chiudere a Lusia è dispiaciuto moltissimo perché era un punto vendita bello e nuovo; però ci è capitata l’occasione. Volevamo fare un ringraziamento non solo ai nostri clienti che ci hanno apprezzato per la qualità dei prodotti che abbiamo sempre cercato di offrire ma anche a tutto il paese che ci ha accolto 17 anni fa come una famiglia. Un ringraziamento al sindaco Luca Prando per come ci ha accolti e trattati anche nel giorno di chiusura”. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy