you reporter

Collezionista di file pedopornografici <br/> il pm ha chiesto due anni e 3mila euro

39543

15/05/2015 - 07:00

di Ketty Areddia

PORTO TOLLE - Oltre duemila file tra video e immagini ritraenti minori in pose hard o protagonisti di atti sessuali, conservati in tre hard disk e in alcuni casi anche in duplice copia.

Un comportamento inequivocabile per il pm specializzato in reati sessuali nei confronti di minori, che da Venezia è giunto ieri a discutere il processo contro T. T., un uomo di Porto Tolle, trovato con l’ingente materiale pedopornografico dalla polizia postale di Venezia.

Il pubblico ministero ha chiesto ieri due anni di reclusione e 3mila euro di multa per l’uomo che nel 2011 è stato rintracciato dagli inquirenti e perquisito nella casa dove abita con la madre e poi accusato di detenzione di materiale pedopornografico.

Per il pm e per gli inquirenti non ci sono dubbi, non ha scaricato casualmente, ma intenzionalmente. Da qui la richiesta di reclusione e multa, che l’avvocato Germano Rizzi, ieri in sostituzione del legale di fiducia Lorenzo Pavanello, ha contestato. La sentenza, dunque, è rinviata al 18 giugno prossimo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl