you reporter

Studenti a lezione d'integrazione <br/> con i 39 immigrati ospiti a Loreo

39788
LOREO - Lezione di integrazione e fratellanza alla scuola media "Don Silvio Marchetti" di Loreo che nei giorni scorsi ha promosso un incontro con i 39 profughi provenienti dall’Africa subsahariana e attualmente ospitati nel residence "Piccola Venezia" in località Retinella.

All'incontro hanno partecipato tutti gli alunni delle classi della media oltre alle due quinte della primaria, insieme alla dirigente Cristina Gazzieri, il sindaco Moreno Gasparini, i sacerdoti don Angelo e don Marino, il consigliere delegato alle politiche sociali Luca Chiariello, l’educatrice Annalisa Ferrari e l’operatrice Verena Vettorato che lavorano per la cooperativa sociale Ecofficina che si occupa della gestione dei migranti di Loreo.
Ferrari ha spiegato la differenza tra immigrato, rifugiato e profugo; quindi ha illustrato l’iter burocratico dei migranti giunti in Italia e quali sono le strutture di prima e seconda accoglienza.

I migranti giunti a Loreo provengono da Senegal, Mali, Gambia, Nigeria, Ghana, Mauritania e Guinea Bissau. Molto toccanti le testimonianze di due di loro. Un senegalese ha detto di essere stato costretto a fuggire dal suo paese per non essere incarcerato a causa di una difficile situazione familiare, mentre un nigeriano è fuggito a causa della presenza nel nord del suo paese dell'organizzazione terroristica jihadista Boko Haram, che ha come obiettivo l'imposizione della sharia. L’organizzazione è divenuta nota internazionalmente dopo le violenze religiose in Nigeria del 2009.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl