you reporter

Sentenza sulle concessioni demaniali <br/> "congelata" dal Consiglio di Stato

mare[1].JPG

Uno stabilimento balneare

Una sentenza del Tribunale amministrativo regionale del Veneto aveva sancito la decadenza della concessione demaniale, come chiesto dal comunale di Rosolina. Ma il titolare della concessione non ne voleva sentire ragioni, ricorrendo in appello al Consiglio di stato. E proprio i giudici romani hanno ritenuto di sospendere la sentenza.
In sostanza il comune di Rosolina aveva comunicato nell’agosto 2013 la decadenza della concessione demaniale al titolare dello stabilimento, perché “dagli accertamenti d’ufficio, è emerso che non aveva, nel termine previsto dalla concessione, provveduto alla realizzazione di cinque delle nove opere previste”. Adesso, dopo che il Tar Veneto aveva dato ragione al comune di Rosolina, il Consiglio di stato ha ritenuto che "sussistono i presupposti per accogliere l’istanza cautelare”. Ovvero giudizio sospeso e possibilità per il titolare della concessione di esercitarla, almeno fino all’udienza del prossimo dicembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl