you reporter

Unesco, patto dei Parchi del Delta <br/> Corazzari: "Serve più concretezza"

44344
MESOLA (Ferrara) - Con l’incontro del gruppo di coordinamento Mab Unesco-Delta del Po Riserva di Biosfera, svoltosi ieri al Castello di Mesola, è iniziato il lavoro vero e proprio per dare corpo al prestigioso riconoscimento di Area Mab Unesco ottenuto dal Parco del Delta del Po il 9 giugno scorso a Parigi.

“Essere riserva della biosfera Mab Unesco - ha detto introducendo il commissario straordinario del Parco Regionale Veneto, Mauro Giovanni Viti - significa iniziare un lavoro che guarda alla biodiversità e alla tutela dell’ambiente ma soprattutto allo sviluppo economico”.

E sulla parola “concretezza” è tornato il neoassessore ai parchi della Regione Veneto, Cristiano Corazzari: “Il riconoscimento ottenuto dal Parco significa che esso diventa patrimonio mondiale, il che comporta una certa responsabilità. E’ necessario, quindi, impostare il lavoro sulla concretezza e sullo stretto rapporto uomo-natura e, superando il concetto vincolistico del Parco, farlo diventare un Parco delle opportunità e dello sviluppo e non delle burocrazie. Da parte della Regione c’è la chiara volontà di proseguire sulla strada intrapresa”.

Il direttore ad interim del Parco Regionale Veneto Marco Gottardi e “motore dell’iniziativa” ha illustrato la proposta di istituire una cabina di regia rappresentativa degli enti delle regioni Veneto ed Emilia Romagna, la necessità di avere un piano di comunicazione coordinata dei due Parchi e l’attivazione di tavoli tematici su paesaggio, gestione idrica, turismo, biodiversità, progetti comunitari, progetto Ecomuseo del Delta del Po, oltre a una comunicazione volta a presentare il Grande Delta e l’Area Mab.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl