you reporter

Scoppia una rissa tra i profughi<br/> tra birra, sangue e cibo buttato

Loreo

piccola%20venezia[1].JPG

Il residence Piccola Venezia

02/09/2015 - 06:00

Bottiglie in aria, sedie rotte, urli e schiamazzi. Con un intervento dell’ambulanza e schizzi di sangue per i muri. Nella serata di lunedì 31 agosto alcuni dei 60 richiedenti asilo ospitati al Residence Piccola Venezia a Retinella di Loreo, hanno innescato una lite interna.
Secondo alcuni testimoni, durante la serata c’è stato un gran tafferuglio: bottiglie e sedie rotte, urli e schiamazzi, ferite e qualche spintone. Tutto è nato a causa del fatto che uno dei ragazzi ospitati nella struttura di Loreo aveva alzato il gomito un po’ troppo.


Oltre a questo episodio, da segnalare anche sacchi di cibo buttato nelle immondizie. E’ quanto avviene, a quanto pare quotidianamente, all’interno del residence Piccola Venezia. Interi sacchi di pasta, ma anche pane, riso e altri generi alimentari fanno - pessima - mostra all’interno dei bidoni del pattume.

“Purtroppo - le parole di Moreno Gasparini, da un anno primo cittadino di Loreo - sono scene a cui nessuno vorrebbe assistere. Lo spreco è sempre condannabile. Ma chi fornisce e somministra gli alimenti non può esserne responsabile”.

“Non è che il loro spreco sia peggiore del nostro - sentenzia - solamente perché sono neri. Lo spreco esiste anche in Occidente, in Europa, in Italia e a Loreo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl