you reporter

Coltivava marijuana nell'orto <br/>denunciato un 43enne bassopolesano

Porto Tolle

46789
PORTO TOLLE - Tra le zucchine e gli alberelli, nemmeno troppo nascoste, nell’orto dietro casa, una piantagione di marijuana. Ne hanno contate 78 di piante alte tra un metro e settanta e un metro e novanta, gli agenti del commissariato di polizia di Porto Tolle.

Sabato, durante un normale controllo, i poliziotti sono entrati nell’abitazione di un portotollese, D. D, di 43 anni.

Una volta entrati dentro l’orto li ha invasi l’odore inconfondibile dell’“erba”. Le piante, altissime, non erano nemmeno troppo nascoste, vista la “stazza”.
A quel punto è scattata la perquisizione e dal controllo ulteriore, gli agenti del commissariato hanno potuto riscontrare anche tutti gli attrezzi utili per una fertile coltivazione: cesoie, rastrelli, mezzo guscio di noce di cocco e marijuana già sottoposta a essiccazione.

Una vera e propria coltivazione. Difficile sostenere che una così grande produzione fosse per uso personale. Agli agenti di polizia non è rimasto altro che arrestare il 43enne bassopolesano.

L’uomo non si trova in carcere. La merce che è stata rinvenuta - sia le piante che gli attrezzi per coltivarle - è stata tutta sequestrata e messa a disposizione dell’autorità giudiziaria di Rovigo. L’uomo è indagato per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl