you reporter

Evade dagli arresti domiciliari <br/> beccato, aggredisce gli agenti

Porto Tolle

37803

Il tribunale di Rovigo

PORTO TOLLE - Evasione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Di tutto questo dovrà rispondere D.D., un 43enne di Porto Tolle, nel processo che si terrà domani. L'uomo era stato beccato il mese scorso con 78 piante di marijuana in casa, e per questo il giudice gli aveva imposto l'obbligo di dimora. Ma il 43enne, fiero indipendentista veneto, ha affermato che non riconosce l'autorità dello stato italiano, e così non ha seguito l'ordine ricevuto.
Allora il tribunale lo ha condannato agli arresti domiciliari, pure stavolta però l'uomo non ha obbedito. Durante un controllo infatti, gli agenti non lo hanno trovato in casa, così sono andati a cercarlo. L'hanno trovato a lavoro, ma il 43enne, alla vista della forze dell'ordine, si è dato alla fuga. Una volta raggiunto, dopo un inseguimento di un'ora, l'uomo ha fatto resistenza all'arresto causando varie lesioni agli agenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl