you reporter

Concessioni di pesca prorogate <br/> Pila: "Chiediamo più autonomia"

Porto Tolle

49275
PORTO TOLLE - Concessione dei diritti esclusivi di pesca, proroga fino alla fine dell’anno. e la Provincia tuona: “Che sia l’ultima”. Intanto la cooperativa di Pila, capofila dei secessionisti di Ca’ Venier, insiste dicendo: “Vogliamo autonomia e la possibilità di fare reddito”.

Ieri il consiglio provinciale ha prorogato fino a fine anno al Consorzio pescatori Polesine la concessione per la pesca delle vongole nelle lagune di Porto Tolle, dando così, altri due mesi di tempo alle 14 cooperative del Consorzio per trovare un accordo.

La spaccatura che si è formata fra i vongolari portotollesi, infatti, non si è ancora sanata. I vertici della Provincia però non esitano ad usare toni ultimativi. Il vicepresidente Vinicio Piasentini infatti ha chiaramente detto che “per quel che mi riguarda questa è l’ultima proroga che voto. Da gennaio si deve fare una nuova convenzione. Se le cooperative non raggiungeranno un accordo si metterà tutto a bando”. Concetto ribadito anche dal presidente Marco Trombini.

Virginio Tugnolo, della cooperativa di Pila, la più grande dei cosiddetti secessionisti, è chiaro: “Chiediamo più autonomia, la possibilità di fare reddito perché la pesca non è più quella di qualche anno fa, anche i pescatori devono fronteggiare la crisi. Chiediamo quindi la possibilità di gestire la pesca in determinate aree del territorio portotollese, senza dipendere dalle scelte del Consorzio che decide su tutto e tutti. I pescatori chiedono di commercializzare le vongole in piena autonomia. Capiamo bene che il Consorzio ha spese da sostenere e infatti da tempo opera più come azienda che come consorzio a beneficio di tutti i pescatori”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl