you reporter

Cacciatori con richiami illegali <br/> beccati dalla polizia provinciale

Polesine Camerini

appostamento 1.JPG
Avevano provato a nascondere alla Polizia Provinciale i richiami acustici, vietati dalla normativa nazionale, nell’intercapedine ricavata “ad hoc” a prua dell'imbarcazione, ma non si erano accorti di aver lasciato in bella vista i cavi di collegamento degli altoparlanti. E’ finita così la giornata di tre cacciatori nelle acque del lago Girotto a Polesine Camerini giovedì scorso, con una denuncia all’autorità giudiziaria ed il sequestro di fucili e richiami.

Sorpresi degli agenti i tre avevano spento il dispositivo e cercato di farlo sparire, ma non ci sono riusciti. Così gli sono stati sequestrati tre fucili semiautomatici, il richiamo acustico con i due diffusori del suono ed i cinque capi di anatidi abbattuti.
Poco prima gli agenti avevano individuato anche un altro cacciatore, pure lui provvisto di richiami acustici. Ora i quattro, due residenti a Porto Tolle e due in provincia di Treviso, rischiano la sospensione della licenza di caccia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl