you reporter

La subsidenza è tornata, Ariano è sprofondata di 4 centimetri

Mobilitazione anti-triv

trivellazioni.JPG

Una piattaforma di trivellazione

23/03/2017 - 16:03

Il Polesine si riunisce per dire no alle trivellazioni.


E intanto il rischio subsidenza per il territorio bassopolesano è più vivo che mai dato che lo stesso consorzio di bonifica fa sapere che in alcune zone del delta il terreno si è abbassato di qualche centimetro. In particolare ad Ariano il terreno si sarebbe abbassato fino a 4 centimetri.


L’allarme, quindi, sta montando.


Lunedì prossimo, nella sala consiliare della Provincia i sindaci polesani si riuniranno per affrontare la situazione.


Una riunione convocata dal presidente della Provincia Marco Trombini che sancisce l’avvio della mobilitazione contro le estrazioni di idrocarburi al largo delle coste emiliane e polesane.


Il rischio subsidenza è legato alla richiesta di estrazioni di gas presentato dalla società Po Valley Operation che ha attivato le procedure autorizzative per estrarre idrocarburi dal fondo del mare appena dopo le 12 miglia dalla costa.
Il servizio completo sulla Voce del 23 marzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl