you reporter

Rosolina, mappatura dei furti e censimento dei profughi

La proposta

75514

29/03/2017 - 20:00

"Sono soddisfatto della partecipazione dei cittadini alla prima riunione per la costituzione di un comitato per la sicurezza a Rosolina." Ha esordito così Oliviero Lazzarin, cittadino di Rosolina balzato alla cronaca qualche settimana fa per aver subito un tentativo di furto nella sua abitazione in pieno centro.



Martedì sera dopo varie "peripezie", come le ha definite lui, è riuscito ad ottenere la sala civica ed organizzare un incontro con la popolazione per parlare della sicurezza nella città.



Durante la serata Lazzarin ha spiegato che è stato vittima di un tentato furto, da part di un malvivente messo in fuga dall'abbaiare insistente del cane Leila e dal figlio ([url"Leggi il precedente"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/Delta/un-sabato-sera-da-incubo-apre-la-porta-e-si-trova-faccia-a-faccia-con-il-ladro[/url]).



Da allora Oliviero Lazzarin ha deciso di darsi da fare per la sua città e per la sicurezza, cercando di promuovere un comitato, che verrà costituito nei prossimi giorni, in base alle adesioni ([url"Leggi l'articolo"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/Delta/rosolina-cittadini-al-rapporto-per-arginare-i-furti[/url]). Alla luce della documentazione raccolta sulla sicurezza di altre città, Oliviero ha suggerito ai numerosi presenti, alcune iniziative da svolgere e di cui potrebbe occuparsi il nuovo comitato.



Per prima cosa ha proposto una mappatura dei furti per capire se seguono una qualche logica oppure no. Poi ha lanciato l'idea di un censimento dei profughi, a cui affiancare la richiesta al comune di poter appaltare il servizio di vigilanza come fanno già in altre realtà limitrofe.



"In alcuni comuni veneti - ha spiegato il cittadino - esiste una polizza assicurativa pagata dall'amministrazione che assiste i residenti in caso di furti. Si tratta di una cifra quasi irrisoria ma importante per chi ne è vittima. Importante anche il controllo di vicinato, segnalato da appositi cartelli."



"Tengo a precisare che sono contrario alle ronde - ha affermato Lazzarin - come cittadini non vogliamo sostituirci alle forze dell'Ordine ma con la nascita di questo comitato vorremo cercare di far sentire la nostra voce in tema di sicurezza per evitare di aver paura nelle nostre abitazioni. Insieme possiamo sollevare diversi problemi che un singolo individuo non potrebbe fare. Invito chi vuole aderire a contattarmi."


LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl