you reporter

Parco del Delta, è scontro aperto

Porto Tolle

31/07/2017 - 20:02

Parco interregionale del Delta del Po: scontro aperto tra assessore e minoranza a Porto Tolle. Dopo l’intervento dello scorso ottobre dell’assessore all’agricoltura e alla pesca, Valerio Gibin, secondo il quale “il territorio non è stato interpellato”, arriva il comunicato con forte nota polemica dai tre componenti del partito di minoranza Lista civica Pizzoli Sindaco (Roberto Pizzoli, Raffaele Crepaldi, Silvana Mantovani).



“Da allora - scrivono i tre - da parte sua e del sindaco Bellan, la solita tecnica dello struzzo: testa sotto la sabbia”. E ancora: “Il via libera alla Camera dei deputati per un Parco interregionale o forse nazionale tra Veneto ed Emilia Romagna ha sollevato un coro di proteste da parte delle associazioni di categoria della pesca, dell’agricoltura e della caccia. Proprio in settimana, il Consorzio cooperative pescatori ha ribadito la contrarietà, espressa in questi mesi da molti presidenti di Cooperative della pesca, al progetto che procede subdolo nel totale silenzio del sindaco Bellan, che peraltro ha anche una porzione di delega provinciale alla pesca, e dell’assessore alla caccia e pesca Valerio Gibin, dov’è stata la concertazione con le associazioni?”. Sotto accusa anche l’atteggiamento dell’amministrazione. Per i tre dell’opposizione si tratta “di assoluta non considerazione”.



“Sembra che siano sindaco e assessore alla pesca del Comune di Purgatorio”, aggiungono i tre consiglieri, spiegando che l’amministrazione si sente solo “per qualche conferenza stampa su lavori di ordinaria amministrazione, per l’assegnazione di immobili comunali ai partiti, per le lamentele che non trovano risposta dei cittadini circa l’accessibilità alle spiagge, per il successo di feste e sagre che sembrano aver organizzato loro e per il successo del ritorno del Delta Calcio”.



“Tutti i temi su cui ci si dovrebbe confrontare per lo sviluppo del nostro territorio e della nostra Comunità - concludono - per loro, sono solo aria fritta”.



Oggi la risposta dell’assessore Valerio Gibin: “L’attuale amministrazione ha espresso la propria contrarietà a qualsiasi iniziativa. Lo ha detto a tutti: istituzioni, enti, partiti, cittadini con orientamento politico di destra e di sinistra. Lo ha detto ai Comuni che fanno parte dell'ente Parco arrivando a sottoscrivere un protocollo inviato sia ai relatori della proposta di legge a Roma che alla Regione Veneto. Lo ha espresso alle commissioni consiliari della Regione Veneto che si occupano di Parco”.



Poi aggiunge: “La sua contrarietà l'ha manifestata perfino alle associazioni ambientaliste ferme sostenitrici di un nuovo parco. Il mio personale pensiero sul tema che è anche quello dell’amministrazione l’ho espresso non più tardi di qualche giorno fa, a Scardovari nella sede della Coop. Delta Padano, alla presenza di pescatori, cacciatori ed agricoltori; io c'ero ma i rappresentati del trio di minoranza no”.



Il servizio sulla Voce del primo agosto

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl