you reporter

IL CASO A ROVIGO

“Volete il suicidio in diretta”? Non può riaprire, esercente estrae la pistola durante il video

La polizia si precipita da lui, era una scacciacani. "Mi hanno denunciato"

“Volete il suicidio in diretta”? Non può riaprire, esercente estrae la pistola durante il video

L'immagine choc

"Volete vedere la gente che si suicida in diretta? Basta dirlo, perché io ho questa". E il negoziante, a questo punto, ha estratto una pistola, puntandosela alla testa, mostrando poi il caricatore. Il tutto, su Facebook. Una scena forte, tanto che c’è chi ha lanciato l’allarme alla questura, che ha inviato a casa dell’esercente una Volante. Si è così scoperto che si trattava di uno sfogo. Forte, certo, ma uno sfogo, da parte di un esercente che aveva scoperto, poco prima, che la sua attività non era tra quelle che avrebbero potuto aprire lo scorso lunedì, ai sensi dell’ordinanza del presidente della Regione Luca Zaia.

La polizia avrebbe scoperto che, in realtà, l’arma era una scacciacani, non facile da distinguere da un’arma vera e propria. Figurarsi, poi, in un video. In ogni caso, l’esercente non aveva intenti suicidi. Tutto risolto, quindi, senza ulteriori problemi? Non proprio. Lo ha spiegato lo stesso esercente, in un video successivo, sempre sulla propria bacheca Facebook. Ha spiegato che la polizia aveva provveduto a denunciarlo a piede libero.

"Per procurato allarme", spiega il negoziante nel video. Poi, un secondo sfogo, contro chi ha chiamato il 113 alla vista del video. Con accuse di non capire nulla del funzionamento dei social, se davvero ha reagito in quel modo allo sfogo online. Alla fine, comunque, non manca una buona notizia. Anche l’attività dell’esercente rodigino, infatti, risolte le questioni che, inizialmente, non avevano consentito di inserire quella categoria di esercizi tra quelle per le quali il lockdown era finito, potrà finalmente aprire i battenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • diduve

    21 Maggio 2020 - 06:06

    Mi fa piu' pena chi ha chiamato il 113 dopo aver visto il video.. I social fanno male.

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl