you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

"Nuova ondata del virus? Speriamo di no. Lo sapremo dopo il 14 giugno"

Lo spiega la professoressa Evelina Tacconelli, ordinario di Malattie infettive e tropicali all'Università di Verona

"Nuova ondata del virus? Speriamo di no. Lo sapremo dopo il 14 giugno"

"Spero vivamente che non ci sia una seconda ondata della malattia, ma mi riservo di avere una risposta su questo il 14 giugno, quando saranno passate quattro settimane dalle ultime disposizioni". Così la professoressa Evelina Tacconelli, ordinario di Malattie infettive e tropicali all'Università di Verona, direttrice dell'unità di ricerca clinica dell'università di Tübingen, già docente ad Harvard, consulente dell'Oms e della Regione Veneto nella lotta al coronavirus. Oggi la scienziata è stata presentata dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia durante la consueta conferenza stampa sull'andamento dell'epidemia, nella sede della Protezione Civile, a Marghera, e ha fornito ai giornalisti un quadro scientifico sugli studi e sulle terapie nel campo del Covid-19.

"Stiamo avendo un deciso rallentamento dei casi da una settimana - ha detto - ma la mia esperienza mi suggerisce di aspettare fino al 14 giugno prima di avere certezze".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl